Mafia, revocati i domicliari allo storico boss di Caltagirone Francesco La Rocca

L'uomo ha 82 anni e per lui si riaprono le porte del carcere

Il tribunale di sorveglianza di Milano ha revocato gli arresti domiciliari al boss Francesco La Rocca, 82 anni, che torna in carcere, storico capo dell'omonimo clan di Caltagirone legato a Cosa nostra e alla famiglia Santapaola. I domiciliari gli erano stati concessi nei mesi scorsi per motivi di salute, aggravati dall'emergenza coronavirus. La Rocca era stato trasferito dal carcere di Opera nella sua abitazione a San Michele di Ganzaria. Il provvedimento di revoca dei domiciliari è stato eseguito da carabinieri della compagnia di Caltagirone. Il boss è stato condotto nel reparto medico protetto dell'ospedale Cannizzaro di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento