menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confisca di beni al boss Castorina, immobili e società per oltre un milione e 700 mila euro

Castorina annovera numerosi precedenti penali per gravi delitti commessi già a partire dagli anni '70

La Dia di Catania sta eseguendo un decreto di confisca di beni immobili e società per un valore di oltre un milione e 700 mila euro riconducibili ad Antonino Castorina, di 63 anni, ritenuto esponente di spicco, nel territorio di Santa Venerina, del clan Santapaola-Ercolano. Il provvedimento, emesso dalla Corte di Appello di Catania, è divenuto definitivo.

QUESTI I BENI CONFISCATI A CASTORINA

Castorina annovera numerosi precedenti penali per gravi delitti (rapina in concorso, furti in concorso, violazioni delle norme sul controllo delle armi, delle munizioni e degli esplosivi, detenzione illegale di armi, ricettazione, rissa, lesioni, estorsioni continuate in concorso) commessi già a partire dagli anni ’70.

Arrestato per associazione mafiosa nell'ambito delle operazioni “Ciclope” e “Dafne”, rispettivamente nel 1996 e 1997, è rimasto in carcere dal 1998 al 2006, quando, ultimato di espiare la pena, ha scontato la misura di prevenzione della sorveglianza speciale per tre anni con obbligo di soggiorno perché gravemente indiziato del reato di associazione mafiosa, quale personaggio di spicco all’interno del gruppo criminale facente capo al noto e pericolosissimo clan mafioso “Santapaola”, attivo anche nel territorio di residenza del Castorina.

Per tale reato lo stesso è stato condannato, nel 2000, dalla Corte di Assise di Appello ad 11 anni e 2 mesi di reclusione, con sentenza divenuta irrevocabile nel 2002. Uno dei suo figli, Filippo, accusato di avere sostituito il padre mentre quest’ultimo era in prigione, è stato arrestato nel 2001 nell'ambito dell'operazione “Euro racket”, rimanendo detenuto fino al 2004. Per ultimo, tratto nuovamente in arresto in data 16.04.2013 per associazione mafiosa, è attualmente detenuto presso la casa circondariale di Prato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento