Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Tribunale di Firenze: "Mafia cinese attiva anche a Catania"

In Italia - scrive il gip - il controllo economico risulta esteso, in Prato soprattutto, ma anche nell'intera area metropolitana di Firenze e a Roma, in aree del Veneto (Padova) e della Sicilia, in particolar modo a Catania ma anche in Campania e Lombardia".

 "E' difficile immaginare un caso nei quali gli indici di mafia siano costantemente presenti ed univocamente indicativi come in questo caso" dell'operazione China Truck, dove "emerge un gruppo gerarchicamente organizzato e con più livelli, dedito al controllo di diversificate attività economiche, a cominciare da quelle di trasporto dei manufatti provenienti dalle aziende cinesi con sede a Prato ed anche in gran parte del resto del territorio nazionale, con ramificazioni a livello continentale in Francia, Germania, Spagna, Portogallo, ramificazioni in Polonia, Repubblica Ceca, Romania e Grecia".

Lo scrive il gip Alessandro Moneti nell'ordinanza che ha stabilito 33 custodie cautelari in carcere eseguite oggi. "In Italia - scrive il gip - il controllo economico risulta esteso, in Prato soprattutto, ma anche nell'intera area metropolitana di Firenze e a Roma, in aree del Veneto (Padova) e della Sicilia, in particolar modo a Catania ma anche in Campania e Lombardia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale di Firenze: "Mafia cinese attiva anche a Catania"

CataniaToday è in caricamento