Mafia, Cosca Bonaccorsi: 17 arresti per 8 omicidi e una lupara bianca

Nove omicidi avvenuti a Catania tra il giugno del 2001 ed il marzo del 2010: tra i delitti contestati anche l'uccisione di due persone estranee al mondo della malavita, eliminate per motivi di astio personale

Catania, la squadra mobile sta procedendo all'arresto, in forza di ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla Procura della Repubblica-Dda etnea, di 17 pregiudicati, che a vario titolo sono ritenuti responsabili di 9 omicidi, avvenuti a Catania tra il giugno del 2001 ed il marzo del 2010.

I destinatari del provvedimento sono in massima parte esponenti della frangia del clan Cappello riferibile alla famiglia Bonaccorsi, noti come i Carateddu. Tra i delitti contestati anche l'uccisione di due persone estranee al mondo della malavita, eliminate per motivi di astio personale, una delle quali fatta sparire con il metodo della lupara bianca. L'inchiesta riguarda anche l'assassinio di un noto boss, realizzato per sovvertire la composizione di Cosa Nostra a Catania.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento