Mafia, patrimonio sequestrato ai vertici del clan Nizza affiliato ai Santapaola-Ercolano

I destinatari del sequestro, attivi nell'area di Librino, ma anche nel nord Italia e in Europa annoverano condanne per mafia, estorsione, traffico di droga, omicidi e detenzione illegale di armi da guerra

Dalle prime ore della mattinata , la direzione investigativa antimafia di Catania sta eseguendo un decreto di sequestro di beni, emesso dal locale Tribunale - sezione misure di prevenzione, nei confronti dei vertici del clan Nizza affiliato alla famiglia mafiosa di Cosa Nostra catanese Santapaola-Ercolano, attivo nell’area di Librino con diramazioni nel nord Italia ed in Europa.

I destinatari del provvedimento di sequestro dei beni, annoverano varie condanne in primo e secondo grado per il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso, finalizzata alle estorsioni, al traffico di sostanze stupefacenti, agli omicidi e alla detenzione illegale di armi da guerra.Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso della mattinata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo leggero decollato da Catania precipita: due morti

  • Precipita aereo leggero, morti il pilota esperto e un giovane allievo

  • Due persone uccise alla Piana di Catania, giallo sul ferimento del terzo uomo

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Duplice omicidio alla Piana di Catania, la confessione: "Sono stato io a sparare"

  • Duplice omicidio nell'agrumeto, l'accusato: "Mi avevano minacciato di morte"

Torna su
CataniaToday è in caricamento