Mafia, patrimonio sequestrato ai vertici del clan Nizza affiliato ai Santapaola-Ercolano

I destinatari del sequestro, attivi nell'area di Librino, ma anche nel nord Italia e in Europa annoverano condanne per mafia, estorsione, traffico di droga, omicidi e detenzione illegale di armi da guerra

Dalle prime ore della mattinata , la direzione investigativa antimafia di Catania sta eseguendo un decreto di sequestro di beni, emesso dal locale Tribunale - sezione misure di prevenzione, nei confronti dei vertici del clan Nizza affiliato alla famiglia mafiosa di Cosa Nostra catanese Santapaola-Ercolano, attivo nell’area di Librino con diramazioni nel nord Italia ed in Europa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I destinatari del provvedimento di sequestro dei beni, annoverano varie condanne in primo e secondo grado per il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso, finalizzata alle estorsioni, al traffico di sostanze stupefacenti, agli omicidi e alla detenzione illegale di armi da guerra.Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso della mattinata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Coronavirus, in Sicilia si fermano i decessi: 4 nuovi casi a Catania

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

Torna su
CataniaToday è in caricamento