Cronaca

Operazione "Sotto scacco'', l'avvocato Enzo Trantino nel mirino del boss

Solidarietà della Camera penale "Serafino Famà'' di Catania sulla notizia di un atto intimidatorio progettato nel 1997 dal boss Santo Alleruzzo, dopo la conferma della sua condanna all'ergastolo, nei confronti dell'avvocato Enzo Trantino

"La parola Avvocato, con la A maiuscola e la schiena dritta, non dovrebbe mai coniugarsi con il rischio di rimetterci la Vita, semmai dovrebbe correlarsi con l'essere Avvocato e non solo farlo, l'Avvocato". Lo afferma la Camera penale 'Serafino Famà'' di Catania sulla notizia di un atto intimidatorio progettato nel 1997 dal boss Santo Alleruzzo, dopo la conferma della sua condanna all'ergastolo, nei confronti dell'avvocato Enzo Trantino.

L'episodio è emerso dall'operazione 'Sotto scacco' dei carabinieri di Catania che ieri hanno arrestato 40 persone nell'ambito di un'inchiesta contro clan di Belpasso e Paterno' legati alla 'famiglia' Santapaola-Ercolano "Eppure, a Catania - osserva la Camera penale - essere Avvocati con la A maiuscola comporta un rischio in più, quasi una cifra identificativa: si puà rischiare di perderla, la Vita. Lo abbiamo imparato, e non più dimenticato, con l'esempio di Serafino Famà. Continuiamo a fare esercizio di memoria e identità, e dignità oseremmo dire, anche quando l'ennesimo collaboratore di giustizia ricorda che dopo una sentenza sgradita, l'Avvocato (sempre con lettera maiuscola, s'intende) diventa l'obiettivo.

"Il destinatario di rabbia e risentimento - prosegue la nota - anche quando è stato l'unico ad essere stato al fianco dell'imputato, sino all'ultimo. Enzo Trantino non ha bisogno di solidarietà ma, come Camera Penale di Catania non a caso intitolata ad un Uomo e Avvocato che dal suo studio è uscito, sentiamo il dovere, anzi il diritto, di ringraziarlo, sempre. Perchè ci mostra, da anni, come si è Avvocati nelle aule e nei rapporti umani. Ed è lezione, umana e professionale ad un tempo, che ci da il senso della gratitudine per il dono ricevuto di essere suoi colleghi e suoi contemporanei. Di ricevere, sempre. lezione di coraggio nel quotidiano affrontare questa nostra professione".

"A Enzo Trantino, che di questa nostra grande Camera Penale è stato grande presidente - conclude la nota - manifestiamo tutto il nostro affetto e ci stringiamo a Lui, perchè così ci sentiamo protetti e così potremo sempre proteggerlo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Sotto scacco'', l'avvocato Enzo Trantino nel mirino del boss

CataniaToday è in caricamento