Mafia: è un caso di lupara bianca la scomparsa di due uomini ad Aci Catena

La scomparsa di Giuseppe Spampinato, 40 anni carpentiere, e di Francesco Grasso, 34, camionista, sarebbe un caso di 'lupara bianca'. Dei due uomini non si hanno più notizie dal 21 febbraio 2011

Risvolti agghiaccianti sulla scomparsa di Giuseppe Spampinato, 40 anni carpentiere, e di Francesco Grasso, 34, camionista, di cui non si hanno più notizie dal 21 febbraio del 2011.

I due uomini sarebbero stati uccisi in un bed&breakfast ad Acireale e i corpi poi portati in un altro luogo. E' quanto ha dichiarato Rosario Grasso, il proprietario della struttura. Grasso è stato fermato un mese fa dai carabinieri ed  è ancora in carcere con l'accusa di concorso in omicidio e soppressione di cadaveri.

Secondo gli investigatori il delitto potrebbe essere maturato in ambienti della criminalità legati alla cosca Laudani. Dalle indagini è emerso che Spampinato e Grasso sarebbero stati all'agriturismo prima di scomparire.

La conoscenza dei due con il proprietario ha portato gli investigatori alla struttura ricettiva, dove il Ris, grazie al luminol, un reagente utilizzato per le ricerche ematiche, avrebbe scoperto abbondanti tracce di sangue nel terreno. Da qui la decisione di fermare Grasso con l'accusa di concorso in omicidio. Sul movente si continua a indagare, ma l'ipotesi è comunque quella di contrasti interni al clan Laudani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento