Mafia, la Dia confisca oltre 2 milioni di beni a un esponente dei Santapaola-Ercolano

Il patrimonio confiscato all'elemento di spicco del clan mafioso consiste in due società operanti nel settore dell’edilizia, due appartamenti, tre garage, un locale deposito ed un conto corrente

Foto archivio

Dalle prime ore di questa mattina è in corso, da parte degli uomini della Dia di Catania la confisca di beni in esecuzione del decreto emesso dal Tribunale di Catania - sezione misure di prevenzione - nei confronti di un elemento di vertice dell’organizzazione mafiosa Santapaola - Ercolano. Il patrimonio confiscato, del valore complessivamente stimato di oltre 2.000.000,00 euro, consiste in due società operanti nel settore dell’edilizia, due appartamenti, tre garage, un locale deposito ed un conto corrente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento