Mafia: scoperto arsenale, tra le armi una bomba a mano

Scoperto deposito di armi a Catania. Gli investigatori ritengono che le armi fossero a disposizione di un clan mafioso, l'arsenale era in possesso di un uomo, incensurato che e' stato arrestato

Gli agenti della Squadra mobile della questura di Catania  hanno scoperto un arsenale composto da armi corte e lunghe e da una bomba a mano. Gli investigatori ritengono che le armi fossero a disposizione di un clan mafioso.

L'arsenale era nascosto nella casa di un incensurato nello storico rione San Cristoforo. L'uomo di 46 anni, considerato un custode, e' stato arrestato. Durante l'operazione la polizia ha sequestrato tre fucili (uno mitragliatore, uno a pompa e un'altro con le canne mozzate), una pistola, 185 'dosi' di cocaina e una piccola quantità di marijuana.
 

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento