menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mafia, sequestrati e confiscati beni a costruttore-boss del clan Pillera-Cappello

Antonino Strano Stellario, condannato più volte per associazione mafiosa, sta scontando in carcere 13 anni e quattro mesi di reclusione. Colpiti dalla confisca quattro immobili, due imprese di costruzioni con sede a Catania, dodici rapporti bancari e un'auto di grossa cilindrata

La Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Catania ha emesso un provvedimento di confisca, per complessivi 2 milioni di euro, nei confronti di Antonino Strano Stellario, 60 anni, attualmente detenuto. Secondo gli investigatori, infatti, l'uomo sarebbe un esponente di punta del clan mafioso Pillera-Cappello.

Il provvedimento a carico dell'imprenditore, frutto degli accertamenti della Dia etnea, ha colpito l'intero complesso aziendale di due società di costruzioni edili, operanti a Catania e il cui capitale sociale era stato fittiziamente intestato alla moglie.

Oltre alle imprese sono stati colpiti dalla confisca numerosi rapporti bancari per 210.000 euro, nonchè diverse unità immobiliari. Le indagini patrimoniali, compiute dalla Dia di Catania, avevano evidenziato oltre che anomali movimenti bancari per centinaia di migliaia di euro, anche una consistente sproporzione tra i redditi dichiarati e il patrimonio posseduto dagli indagati.

L'uomo, condannato più volte per associazione mafiosa, sta scontando in carcere 13 anni e quattro mesi di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento