Mafia, sequestro da un milione di euro per un esponente del clan Cappello

La confisca è stata disposta dal tribunale di Catania, che ha accolto le prove prodotte dalla Dda contro l'esponente del clan mafioso, Antonio Fichera

Foto Dda Catania

Dalle prime ore di questa mattina, la Direzione Investigativa Antimafia di Catania sta eseguendo un decreto di confisca del patrimonio di  Antonio Fichera,  soggetto ritenuto appartenente al clan mafioso “Cappello”. La confisca è stata disposta dal tribunale di Catania a conclusione dell’iter giudiziario che, accogliendo la proposta di applicazione di misura di prevenzione patrimoniale avanzata dalla Dda, aveva determinato l’emissione di un decreto di sequestro patrimoniale, eseguito nel 2016. Il provvedimento di confisca interessa unità immobiliari per un valore complessivo di circa 1 milione di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sidra, il 3 agosto sospesa erogazione idrica: ecco la zona di Catania interessata

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Coronavirus, invitato a nozze positivo e 90 in quarantena: donna ricoverata a Catania

  • Aeroporto, hostess con febbre: attivata la procedura di biocontenimento

  • Coronavirus, in Sicilia 39 nuovi casi: a Catania sono 6 in più

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 31 luglio 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento