Mafia, maxi sequestro di beni per un esponente di spicco del clan Santapaola-Ercolano

Gli uomini della direzione investigativa antimafia stanno sequestrando il patrimonio di Mirko Casea, 34enne appartenente al "Gruppo di Mascalucia", tratto in arresto nel 2014 nell'ambito dell'operazione "Fiori Bianchi"

La direzione investigativa antimafia, sta eseguendo il decreto di sequestro di beni emesso dal tribunale di Catania - sezione misure di Prevenzione - su proposta avanzata dal direttore Nunzio Antonio Ferla, nei confronti di  Mirko Pompeo Casea, 34 anni, pericoloso componente della famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano, ed in particolare del "Gruppo di Mascalucia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tribunale etneo ha disposto il sequestro di un patrimonio composto da beni immobili, una società e numerose automobili. L'uomo è stato arrestato il 16 aprile del 2013 nell'ambito  ell’operazione “Fiori Bianchi 3”, con l'accusa di estorsione e associazione mafiosa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • I casi positivi nella provincia di Catania sono 453 ( + 48): aumentano i ricoverati

Torna su
CataniaToday è in caricamento