Mafia, maxi sequestro di beni per un esponente di spicco del clan Santapaola-Ercolano

Gli uomini della direzione investigativa antimafia stanno sequestrando il patrimonio di Mirko Casea, 34enne appartenente al "Gruppo di Mascalucia", tratto in arresto nel 2014 nell'ambito dell'operazione "Fiori Bianchi"

La direzione investigativa antimafia, sta eseguendo il decreto di sequestro di beni emesso dal tribunale di Catania - sezione misure di Prevenzione - su proposta avanzata dal direttore Nunzio Antonio Ferla, nei confronti di  Mirko Pompeo Casea, 34 anni, pericoloso componente della famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano, ed in particolare del "Gruppo di Mascalucia”.

Il tribunale etneo ha disposto il sequestro di un patrimonio composto da beni immobili, una società e numerose automobili. L'uomo è stato arrestato il 16 aprile del 2013 nell'ambito  ell’operazione “Fiori Bianchi 3”, con l'accusa di estorsione e associazione mafiosa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento