rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Acireale, muore in barella dopo un blocco renale: "Non c'è posto in ospedale"

A causa di alcuni presunti disservizi presso l'ospedale "Santa Marta e Santa Venera" di Acireale, un uomo sottoposto a chemioterapia sarebbe morto in barella in seguito ad un blocco renale senza poter trovare un posto letto adeguato all'interno della struttura

A causa di alcuni presunti disservizi presso l'ospedale “Santa Marta e Santa Venera” di Acireale, un uomo sottoposto a chemioterapia sarebbe morto in barella in seguito ad un blocco renale senza poter trovare un posto letto adeguato all'interno della struttura. La moglie, Fernanda Visalli ha presentato una denuncia ai Carabinieri di Acireale, così come riportato in una intervista pubblicata oggi sul Giornale di Sicilia.

"L’odissea - si legge nel quotidiano - comincia nel pomeriggio di venerdì 27 febbraio, quando il marito della donna, già sottoposto a chemioterapia, viene ricoverato al Pronto Soccorso con un blocco renale. La situazione in cui si viene a trovare il paziente è ormai accettata con rassegnazione da chi vive quotidianamente la realtà acese. Ma la signora Visalli , che ha lavorato a lungo a Modena e ha in mente ben altri standard di regimi ospedalieri, non ci sta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acireale, muore in barella dopo un blocco renale: "Non c'è posto in ospedale"

CataniaToday è in caricamento