Allerta meteo e città allagata, il Comune: "Siamo intervenuti, il sistema delle caditoie ha retto"

Da quasi 24 ore una pioggia incessante si è abbattuta su Catania. Sono moltissimi i danni e i disagi in città, tante le persone bloccate in auto e le strade allagate. Scuole chiuse solo nei comuni etnei

Foto di Salvatore Battiato

Da ieri mattina una pioggia incessante si è abbattuta su Catania e provincia provocando numerosi danni. Sono moltissimi i disagi in città, tantissime le strade allagate, auto e bus bloccati a causa dell'alto livello d'acqua accumulatosi nel corso delle ore. Durante la notte il maltempo non ha accennato a fermarsi e per le prossime 24 ore le condizioni meteo non sembrano migliorare. Le scuole di molti comuni etnei, su disposizione dei sindaci sono rimaste chiuse, a Catania invece il sindaco Bianco ha scelto di tenere tutti gli istituti regolarmente aperti, smentendo le voci circolate sul web di un'eventuale chiusura.

VIDEO- L'IRONIA DEL WEB

Anche il salotto buono della città è stato invaso dall'acqua piovana, nonostante la recente pulizia dei tombini.

VIDEO - VIA ETNEA COME UN FIUME

Nella nota ufficiale del Comune si legge: "Così come previsto dal Centro funzionale multirischio regionale che aveva emesso ieri un bollettino di allerta meteo con codice arancione, sono stati registrati nel corso della notte sul territorio catanese fenomeni temporaleschi con piogge anche di forte intensità, fulmini, vento e mare localmente mosso. Da ieri, come previsto dal Piano comunale di Protezione civile, è stato attivato il Presidio operativo che raccoglie le segnalazioni dei cittadini e per tutta la notte i punti più critici della città sono stati perlustrati da squadre miste di volontari e di dipendenti comunali in particolare per monitorare il deflusso delle acque in canali e torrenti. La pioggia caduta nella notte appena trascorsa, considerevole nella sua quantità globale, non ha avuto finora sul territorio caratteristiche di forte intensità concentrata nel tempo, le cosiddette bombe d'acqua, che mettono in crisi le città".

Di punti critici in città nell'ultime ore ne sono emersi parecchi e ogni quartiere  ha subìto allagamenti. VIDEO - LE STRADE COME FIUMI

Si è verificato anche un crollo in via Volturno dove ha ceduto una parte di un edificio comunale abbandonato da anni e occupato da alcune famiglie in difficoltà. I calcinacci hanno colpito e danneggiato un'auto che era parcheggiata sotto. . Numerose le segnalazioni di tombini scoperchiati dalla forza delle acque che hanno causato problemi alla circolazione.

"Il Servizio Manutenzioni del Comune, - scrive l'amministrazione - con Protezione civile e Polizia municipale hanno lavorato per tutta la notte per rimettere a posto i tombini. I cittadini hanno anche chiamato per segnalare numerose buche causate dalle precarie condizioni del manto stradale nelle zone della città in cui da più di 15 anni non si fa manutenzione né ordinaria né straordinaria".

Nella giornata di ieri tutte le squadre dei vigili del fuoco sono state impegnate in operazioni d'emergenza, per salvare disabili e anziani bloccati dagli allagamenti. Eppure secondo il Comune: "Ha retto, infine, il sistema delle caditoie sulle quali Comune e Multiservizi hanno in corso un'operazione di pulizia straordinaria. Certo, in caso di forti piogge, i sistemi di deflusso dell'acqua, pur costantemente ripuliti, non possono smaltire subito le ingenti quantità d'acqua proventienti dall'Etna e che portano a loro volta detriti. La soluzione del problema sta negli interventi strutturali riguardanti il Canale di Gronda e i collettori di collegamento con le aree etnee, fermi da decenni, e ripresi dall'Amministrazione Bianco. Nelle prime ore del mattino Comune ha fatto inoltre il punto anche sulla situazione dei trasporti pubblici: l'Amt ha su strada 90 autobus e altri sette usciranno in mattinata e la metropolitana e la Ferrovia Circumetnea funzionano regolarmente. E' in corso un monitoraggio della situazione in tutti gli edifici scolastici".

A farne le spese anche il sistema di trasporto pubblico della città e i collegamenti dal centro alla periferia, aeroporto compreso. Circolare per gli autobus ieri sera era praticamente impossibile. ALIBUS AMT BLOCCATO DA UN MURO D'ACQUA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la giornata di oggi l'Amministrazione comunale raccomanda ancora alla popolazione la necessaria prudenza e, in particolare, di evitare l'uso di mezzi a due ruote come moto, motocicli e biciclette. Per ogni segnalazione si potrà chiamare il numero 095/484000, che corrisponde al Centro segnalazione emergenze della Protezione civile comunale, attivo 24 ore su 24, oppure ai numeri 095/7101148-49-50-55. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento