rotate-mobile
Cronaca

Ondata di maltempo in Sicilia, il monito dell'associazione "Svegliati Catania": "Necessaria pulizia caditoie"

"In alcuni casi - afferma il presidente, Paolo Ferrara - le caditoie sono otturate dai detriti e dai rifiuti che vengono abbandonati in enormi quantità ai bordi delle strade. Se nei prossimi giorni si dovessero scatenare temporali estivi, le conseguenze sarebbero disastrose”

L’ondata di maltempo che in questi ultimi giorni ha colpito la Sicilia deve rappresentare un serio monito per l’amministrazione comunale di Catania. Da alcuni giorni Palazzo degli Elefanti sta intervenendo sul sistema di deflusso delle acque piovane. Il problema è che in tutta la città, ancora oggi, in molte strade e piazze i tombini restano otturati.

“Ci rendiamo conto - afferma il presidente dell’associazione “Svegliati Catania”, Paolo Ferrara- che data la mole di lavoro il problema non può essere risolto nel giro di pochi giorni. Al tempo stesso è innegabile vedere che la città soffre sistematicamente le varie ondate di maltempo perché tutta l’acqua piovana dell’hinterland etneo confluisce in città trasformando le strade in fiumi in piena. A tal proposito occorre effettuare una programmazione radicale per fare in modo che, tutti gli interventi finora fatti, non vengano vanificati nel giro di pochissimo tempo. In alcuni casi le caditoie sono otturate dai detriti e dai rifiuti che vengono abbandonati in enormi quantità ai bordi delle strade. Se nei prossimi giorni si dovessero scatenare temporali estivi - conclude Ferrara - le conseguenze sarebbero disastrose”.

Da qui l’appello affinchè anche i cittadini collaborino all’opera di pulizia. Abbandonare mobili di ogni tipo e rifiuti ingombranti avrebbe il solo effetto di creare una sorta di tappo per grate e chiusini mandando in tilt il sistema per il deflusso delle acque piovane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ondata di maltempo in Sicilia, il monito dell'associazione "Svegliati Catania": "Necessaria pulizia caditoie"

CataniaToday è in caricamento