Maltempo: ecco cosa succede in città tra strade chiuse e voragini

Decine le chiamate per segnalare interventi in città, eseguiti fin dalla prima mattinata da personale della protezione civile e delle manutenzioni: caduta di rami d'albero, smottamento di alcune zone franose e diversi allagamenti

Decine le chiamate per segnalare interventi in città, eseguiti fin dalla prima mattinata da personale della protezione civile e delle manutenzioni che hanno effettuato sopralluoghi per garantire la sicurezza dei cittadini.

Tra questi la temporanea chiusura del Cimitero di via Acquicella dove si registra una notevole caduta di rami d'albero, lo smottamento di alcune zone franose e diversi allagamenti che hanno anche causato l'interruzione della fornitura dell'energia elettica. Interdetto l'accesso al pubblico, per gli stessi motivi, anche in tutti i parchi comunali, compresa villa Bellini.

Sempre su via Acquicella nei pressi di piazza Palestro si è verificato il crollo di un ampio costone lavico appartenente a un'area privata. I tecnici sono sul posto per verificare le condizioni di sicurezza poiché con immediatezza vanno eseguiti a carico dei privati lavori di messa in sicurezza: la strada intanto è stata chiusa al transito dei veicoli.


La protezione civile comunale sta monitorando anche la tenuta dei torrenti cittadini a rischio esondazioni e in particolare il Buttaceto. Tiene complessivamente il sistema dei flussi delle acque nella zona di Santa Maria Goretti dove non si registrano particolari situazioni di criticità.
Diversi alberi caduti o pericolanti per le forti raffiche di vento in vari punti della città. Un cartellone pubblicitario su via Passo Gravina è caduto su un'auto in transito per fortuna senza conseguenze per la conducente.

Un semaforo di via Asiago anch'esso pericolante è stato transennato. Un piccola voragine che si era aperta sul manto stradale di via San Giuseppe La Rena è stata subito sistemato dagli operai delle manutenzioni che hanno lavorato sotto la pioggia. Idrovore in azione nella zona industriale per fronteggiare diversi allagamenti che si sono verificati durante la notte. Allagamanti anche nella zona di villaggio Vaccarrizzo e Primosole.
Iniziata anche la verifica delle scuole cittadine della constatazione degli eventuali danni subiti dai plessi per valutare l'opportunità di adottare ulteriori provvedimenti cautelativi a garanzia della sicurezza pubblica.

Ad Acireale, in via Lombardia, il forte vento ha scoperchiato un tetto di oltre 100 metri quadrati che si è abbattuto prima sul palazzo di fronte e poi in strada, schiacciando 6 auto parcheggiate.

Il fatto è avenuto alle 6 del matino, e in quel momento, fortunatamente, non c'erano persone per strada. Sul posto per mettere in sicurezza sono intervenuti i vigili del fuoco e i tecnici della Protezione civile di Acireale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento