menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
piazza Castello - Aci Castello

piazza Castello - Aci Castello

Protezione civile: "Possibile ciclone in arrivo", domani scuole chiuse a Catania

Un ciclone di tipo tropicale potrebbe abbattersi nel tardo pomeriggio sulle coste siciliane, anche se la traiettoria del fenomeno "non è esattamente prevedibile". Il Dipartimento della Protezione Civile e la regione Sicilia stanno attivando tutte le misure per ridurre i rischi, anche interrompendo le attività all'aperto

ULTIMA ORA . Ordinanza del Comune di Catania - A scopo precauzionale le scuole del territorio catanese saranno chiuse anche nella giornata di domani  a causa delle notizie provenienti dalla Protezione civile che parlano di un’evoluzione in negativo delle condizioni del tempo sul territorio di Catania. Lo ha disposto il sindaco di Catania Enzo Bianco con un’ordinanza che prevede anche il divieto di circolazione dei mezzi a due ruote fino alle 24 di domani. L’Ufficio della Protezione civile del Comune di Catania ha rivolto un invito alla popolazione a rimanere in casa e a non uscire se non in caso di assoluta necessità. L’Ufficio ha inoltre diffuso un numero di telefono, lo 095/484000, per segnalare eventuali emergenze.

Un ciclone di tipo tropicale potrebbe abbattersi nel tardo pomeriggio sulle coste siciliane, anche se la traiettoria del fenomeno "non è esattamente prevedibile". Il Dipartimento della Protezione Civile e la regione Sicilia hanno attivato il sistema nazionale per adottare tutte le misure preventive necessarie a ridurre il rischio. In particolare, si sta provvedendo ad interdire la viabilità costiera, interrompere tutte le attività all'aperto, garantire la sicurezza del traffico in porti e aeroporti e delle attività negli impianti industriali e delle reti di servizio. Sono inoltre state rafforzate le misure per l'eventuale risposta all'emergenza e, contemporaneamente, l'informazione alla popolazione.

Il ciclone, sostiene il Dipartimento della Protezione Civile, si è già formato sullo stretto di Sicilia, il suo centro si trova attualmente sull'isola di Linosa e si sta spostando nel Mediterraneo seguendo una traiettoria verso le coste siciliane. La perturbazione potrebbe interessare nel tardo pomeriggio, parzialmente, anche la fascia costiera della provincia di Catania. Sulla base delle previsioni che, ribadisce il Dipartimento, "restano incerte su traiettoria e tempi di evoluzione".

Il Centro Funzionale Meteo della Sala operativa della Regione Siciliana ha segnalato la possibilità di un’evoluzione in negativo delle condizioni del tempo in serata e nella nottata sul territorio di Catania. Si temono forti raffiche di vento e significative mareggiate sulle zone costiere di tutta la Sicilia sudorientale. Secondo l’Ufficio Protezione civile del Comune di Catania occorre dunque che i cittadini evitino in particolare le zone costiere e i lungomari. L’Ufficio ha rivolto alla popolazione un invito a rimanere in casa e a non uscire se non in caso di assoluta necessità. La Polizia municipale con la Protezione civile e il supporto del Coordinamento comunale del volontariato sta già provvedendo ad attuare quanto previsto dai Piani di protezione civile. Si consiglia ai proprietari di imbarcazioni di metterle in sicurezza e di rafforzare gli ormeggi.

CROCETTA SULL'ALLERTA CICLONE - "Ho sentito il responsabile nazionale della Protezione civile Gabrielli, che ha detto che nel giro di qualche ora, tra le 19 e le 20 - ha dichiarato Crocetta-  partendo dal tratto di mare compreso tra Lampedusa e Linosa arrivera' un grande ciclone sulla costa siciliana, con un impatto anche terribile".  "Una delle ipotesi - ha aggiunto Crocetta - e' che il ciclone possa abbattersi direttamente causando movimenti di mare non indifferenti. Si spera che invece possa deviare e in tal caso comunque ci sara' l'effetto di raffiche di vento che potrebbero creare esse stesse un notevole danno. Quindi e' una situazione molto preoccupante". Il Governatore ha spiegato "di avere informato tutti i prefetti; spero che i sindaci prendano tutti i provvedimenti necessari anche per allertare la popolazione e attivare tutte quelle misure di protezione e difesa che si possono assicurare in questi casi. E' chiaro che questi sono fatti improvvisi". "Abbiamo attivato la macchina della protezione civile regionale - ha concluso Crocetta - pero' e' chiaro che se la gente evitera' di uscire di casa, di usare la macchina e sara' al sicuro evitera' probabilmente seri danni che potrebbero abbattersi non solo sulle cose, ma anche sulle persone".

Ondata di pioggia a Catania: "Villaggio Goretti ha retto bene"

GIARRE, DOMANI SCUOLE CHIUSE. Roberto Bonaccorsi ha diffuso l'ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Giarre per domani 8 novembre. Sempre, domani saranno ultimati i sopralluoghi volti a certificare l'agibilità delle strutture.

ACIREALE. Il Sindaco: “Si informa la cittadinanza che stante la situazione meteorologica avversa per la quale si prevedono venti violenti con intensità di tempesta che possono determinare anche sulla costa mareggiate di particolare gravità, a titolo precauzionale si invita la cittadinanza a  evitare la circolazione veicolare e pedonale lungo i litorali costieri ivi compreso i porti. Si consiglia di evitare spostamenti se non strettamente necessari sino al perdurare delle condizioni meteorologiche attuali".

BELPASSO: Il Sindaco Caputo su Facebook: "L'ultimo bollettino indica nessuna allerta codice rosso per domani 8 novembre. Scuole aperte. Mi spiace per gli studenti che magari speravano altro?. Preavviso formazione ciclonica dalle ore 18 alle ore 20 (in corso). Domattina allerta gialla (quindi nulla di pericoloso), questo dicono i bollettini".

ADRANO: Domani scuole chiuse

ACI CASTELLO: Nota del Sindaco su incontro con Crocetta e chiusura scuole. 

Le attività del Centro operativo comunale tra ieri sera e oggi

VERTICE REGIONE A CATANIA - "Mi sembrava doveroso, rispetto alla situazione che ha colpito soprattutto i comuni dell'Acese con la tromba d'aria, intervenire. Tra l'altro i prefetti della Sicilia, essendo stati coinvolti, ci permetteranno di avere un monitoraggio reale e attendibile di tutte le situazioni particolari che si sono verificate nel territorio siciliano". Cosi' il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta a Catania parlando con i giornalisti prima di incontrare, nella sede della Regione, i prefetti dell'Isola. ---> Leggi qui

MALTEMPO E DANNI NELLA NOTTE- Una tromba d'aria ha colpito, nella notte, l'abitato di Misterbianco causando danni ad abitazioni ed autovetture in via Verga. E' volato via il tetto di due case e sono stati danneggiati un campo sportivo privato e sono stati abbattuti alcuni pali della luce. Non vi sarebbero feriti. Danni, sempre ad abitazioni ed automobili, sono stati anche causati da violente raffiche di vento che intorno alle 3 del mattino si sono abbattute ad Aci Catena: Tromba d'aria nella notte ad Aci Catena: intervenuti i vigili del fuoco in molte abitazioni. In particolare è volata via parte di una veranda in via Santa Maria del Sangue, mentre diverse auto sono state centrate dai rami che si sono staccati dagli alberi. L'area interessata dal fenomeno e' quella di Santa Lucia e zona Loco. Ad Acireale, centro maggiormente colpito dalla tromba d'aria di mercoledì scorso il locale distaccamento dei Vigili del Fuoco questa notte ha effettuato una decina di interventi per muri pericolanti ed allagamenti e per soccorrere automobilisti in panne. Ha, però, retto all'abbondante pioggia il torrente 'Lavinaio-Platani' che si pensava potesse esondare. Allagamenti a Giarre. Black out segnalato a Biancavilla, Santa Maria di Licodia e Paternò. Anche Tremestieri etneo al buio. 

Tre voli che dovevano atterrare a Trapani e Catania sono stati dirottati ieri sera a Palermo per le cattive condizioni meteo. Il primo è stato un Ryanair Genova-Trapani dirottato sullo scalo Falcone Borsellino. Stessa sorte per il Genova-Catania della compagnia spagnola Volotea. Il terzo volo dirottato da Catania a Palermo è quelle proveniente da Bergamo della Ryanair. 

Misure di sicurezze adottate per oggi 7 novembre 

BOLLETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE ( dalle 16.00 del 6 novembre alle ore 24 del 7 novembre) ---> bollettino 6  nov-2

L'allerta meteo è da codice "rosso", diramata dalla Protezione civile regionale: “Ingenti ed estesi danni ad edifici e centri abitati, alle attività agricole e agli insediamenti civili e industriali, sia prossimali sia distanti dai corsi d’acqua, o coinvolti da frane o da colate rapide. Ingenti ed estesi danni o distruzione di infrastrutture (rilevati ferroviari o stradali, opere di contenimento, regimazione o di attraversamento dei corsi d’acqua). Ingenti danni a beni e servizi. Grave pericolo per la pubblica incolumità/possibili perdite di vite umane“.

TROMBA D'ARIA INVESTE LA ZONA DI OGNINA (VIDEO). DANNI E TRAGEDIE SFIORATE (VIDEO/LE IMMAGINI AEREE)--->Quello che è successo ieri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Salute

Bromelina: cos'è, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Etna, sopralluogo di Musumeci: "Un milione a sostegno delle aree più colpite"

  • Cronaca

    Coronavirus, in Sicilia 567 nuovi casi: a Catania +121

  • Politica

    Etna, Musumeci dichiara lo stato di emergenza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento