Maltempo fa saltare videoconferenza con pentito del clan Cappello

Il maltempo ha costretto anche i giudici della terza sezione penale del Tribunale a sospendere - ieri mattina a Bicocca- l'esame in videoconferenza del collaboratore di giustizia G.D., ex componente del clan Cappello

Il maltempo ha costretto anche i giudici della terza sezione penale del Tribunale a sospendere - ieri mattina a Bicocca-  l'esame in videoconferenza del collaboratore di giustizia G.D., ex componente del clan Cappello, imputato nel processo "Revenge".

L'uomo è stato sentito nell'aula 2 del carcere, ma prima delle domande dei pubblici ministeri, è saltata l'energia elettrica e, di conseguenza, il collegamento in videoconferenza. Per il collaboratore di giustizia, tra le attività svolte, c'era anche l'organizzazione di omicidi a danno di esponenti di altri gruppi rivali.

Il processo, a causa dell'inconveniente tecnico, è stato rinviato al 16 gennaio quando l'imputato dovrà essere controesaminato dagli avvocati difensori Centrobi, Gruippaldi, Calcamo, Blasi, La Terra Albanelli, Antille, Freni, Cannavò, Marletta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento