Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Maltempo, interventi del soccorso alpino a Piano Provenzana

L'operazione di recupero è stata condotta da personale del Cnsas e del Soccorso Alpino della Polizia di Stato, con l'ausilio di uomini e mezzi della Società Star

E' stato recuperato ed è incolume, C.A. snow-border, rimasto bloccato in un pendio ghiacciato in corrispondenza del teatro eruttivo del 2002 a Piano Provenzana (Etna Nord). Il giovane impegnato in un fuori pista con uno snowboard è finito su una parete ghiacciata del versante Nord-Est del vulcano. L'operazione di recupero è stata condotta da personale del Cnsas e del Soccorso Alpino della Polizia di Stato, con l'ausilio di uomini e mezzi della Società Star. 

In contrada Mazzaporro di Cesarò è stato effettuato un intervento di assistenza e recupero in favore di un agricoltore di Cesarò, rimasto isolato e bloccato per le abbondanti nevicate di questi giorni. E' stato ritrovato ed è in buone condizioni di salute l'allevatore di cui non si avevano notizie da 48 ore.

A causa del freddo e della neve alta, l'uomo, di 34 anni, era rimasto isolato per quattro giorni, intrappolato nel casolare della sua azienda in contrada Mazzaporro, nel territorio del Comune di Cesarò, su monti Nebrodi, dove la neve ha raggiunto oltre un metro d'altezza.

Ai soccorritori ha raccontato di essersi nutrito con ciò che aveva a disposizione e grazie al latte degli animali che alleva. Per il soccorso sono state impegnate due squadre di soccorritori composte dai militari del nucleo soccorso alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi e dagli uomini della Forestale di Linguaglossa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, interventi del soccorso alpino a Piano Provenzana

CataniaToday è in caricamento