Maltempo, sindaco Bianco chiede stato di calamità naturale

Lo ha annunciato il sindaco Enzo Bianco, dopo avere riunito l'amministrazione ed avere avuto un colloquio telefonico col presidente Rosario Crocetta. "Catania è stata colpita in questi giorni molto duramente dal vento, dalla pioggia e dalle mareggiate e sono in una condizione di grande difficoltà"

La giunta municipale di Catania ha chiesto al governatore della Regione siciliana e alla Presidenza del Consiglio dei ministri la dichiarazione di calamità naturale, in ordine ai danni provocati dal maltempo, con vento forte e nubifragi. Lo ha annunciato il sindaco Enzo Bianco, dopo avere riunito l'amministrazione ed avere avuto un colloquio telefonico col presidente Rosario Crocetta. 

"Catania, ma anche gli altri Comuni della fascia Ionica - ha aggiunto Bianco - sono stati colpiti in questi giorni molto duramente dal vento, dalla pioggia e dalle mareggiate e sono in una condizione di grande difficoltà: strade dissestate, molti alberi caduti, muri crollati, una condizione di disagio a causa della violenza assolutamente straordinaria della pioggia e del vento. La richiesta di stato di calamità ci consentirà anche di avere gli aiuti necessari a uscire da questa situazione. Alla richiesta potranno aderire tutti i Comuni della Citta' metropolitana in cui il maltempo ha causato danni".

"Ho già informato - ha detto ancora il Sindaco - il capo della Protezione civile nazionale Fabrizio Curcio, che è stato pienamente disponibile e che nei prossimi giorni sara' a Catania per incontrare i primi cittadini della zona per parlare di questa situazione e decidere cosa si può fare". Bianco ha "ringraziato tutti coloro i quali, dagli assessori, ai dirigenti, dai funzionari ai dipendenti, dalle Forze dell'Ordine ai Vigili del Fuoco e soprattutto ai volontari, hanno lavorato con assoluta dedizione senza mai fermarsi, giorno e notte, con competenza e grande disponibilita', per alleviare i disagi dei cittadini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento