Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Maltempo, tralicci abbattuti e tetti scoperchiati: la conta dei danni

Il capoluogo etneo ha registrato numerosi danni dovuti al forte vento che ha investito la città con raffiche superiori ai 100 chilometri orari. Diverse le strutture sportive danneggiate, la copertura del PalaCannizzaro è stata totalmente spazzata via

Sembra essere tornata sottocontrollo al momento la situazione maltempo in Sicilia dopo la violenta ondata di temporali che ieri si è abbattuta sull'isola, da Palermo a Catania. Soprattutto il capoluogo etneo ha registrato numerosi danni dovuti al forte vento che ha spazzato la città con raffiche superiori ai 100 chilometri orari, e che hanno scoperchiato tetti, abbattuto alberi e cartelli stradali. Stamani le scuole e i parchi di Catania sono rimaste chiuse per consentire le verifiche strutturali degli edifici e valutare eventuali danni. Diverse le strutture sportive danneggiate, la copertura del PalaCannizzaro, ad Aci Castello è stata totalmente spazzata via. Un enorme traliccio dell'alta tensione in via Amenano, al confine tra San Giovanni Galermo e Misterbianco si è abbattuto. Situazioni di disagio per decine di automobilisti rimasti in panne sulla'Asse dei servizi di Catania. E oltre ai danni, la beffa: a un gruppo di volontari della Protezione civile di Adrano, infatti, è stata rubata una motosega mentre stava rimuovendo i rami di alberi caduti su delle auto di piazza Montessori a Catania per il maltempo. Le previsioni di oggi parlano di piogge in tutta la Sicilia del Sud-Est con temporali anche di moderata o forte intensità. Da domani è previsto invece un drastico calo delle temperature, soprattutto di notte, con minime di 15 e massime di 23 circa. Il tempo sarà abbastanza buono fino a venerdì, mentre il fine settimana è a rischio maltempo. Disagi si sono registrati anche a Palermo, dove una bomba d'acqua ha allagato diverse zone della città. Colpita soprattutto la borgata marinara di Mondello. Tre voli in arrivo all'aeroporto 'Falcone-Borsellino' sono stati dirottati su Catania, mentre un quarto aereo è stato costretto ad atterrare a Cagliari. Nell'Agrigentino, a Sciacca, l'amministrazione comunale ha chiesto ai dirigenti scolastici, viste le piogge molto intense, di a valutare la possibilità di "trattenere gli alunni in classe fino a un miglioramento del tempo". A Trapani il Centro comunale di raccolta dei rifiuti al lungomare Dante Alighieri, a Trapani, è stato chiuso per un guasto elettrico causato dal maltempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, tralicci abbattuti e tetti scoperchiati: la conta dei danni

CataniaToday è in caricamento