rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Maltrattava e minacciava gli anziani genitori per avere soldi: arrestato 41enne

Gli anziani genitori dell’uomo hanno raccontato ai carabinieri che gli episodi di violenza, di aggressioni e di minacce, messi in atto dal figlio perdurerebbero da oltre vent’anni. L'uomo adesso si trova nel carcere di Noto con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione

I carabinieri della Stazione di Catania, Nesima hanno arrestato un 41enne per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. Nelle scorse settimane, i militari sono intervenuti in via Carmelina Naselli a seguito di una richiesta di aiuto, arrivata al 112, da parte dell’anziano padre del 41enne in quanto quest’ultimo stava consumando l’ennesima aggressione ai danni dei genitori. Sopraggiunti nell’immediatezza i militari hanno trovato l’uomo mentre ancora batteva violentemente i pugni sulla porta di ingresso dell’abitazione minacciando il padre che gli avrebbe bruciato l’auto se non gli avesse consegnato le somme di denaro richieste.

L’uomo, accortosi dell’arrivo dei carabinieri, ha placato la sua furia ed è stato bloccato. Gli anziani genitori dell’uomo hanno raccontato ai militari che gli episodi di violenza, di aggressioni e di minacce, messi in atto dal figlio perdurerebbero da oltre vent’anni e che per evitare più gravi reazioni sarebbero stati costretti ad assecondare regolarmente le sue pretese elargendogli somme di denaro utilizzate, peraltro, per acquistare sostanze stupefacenti di cui sarebbe regolare assuntore. Alla fine del mese di marzo si sarebbe verificato un ulteriore episodio, rappresentativo della spregiudicatezza del 41enne, quando avrebbe raggiunto i genitori, suo fratello ed il loro difensore ad un appuntamento con quest’ultimo.

L’uomo li avrebbe avvicinati e avrebbe minacciato di morte i genitori, pretendendo la consegna di una somma di denaro e a quel punto sua madre, intimorita e presagendo ulteriori conseguenze, ha consegnato 15 euro al figlio che però avrebbe “avvertito”: “non ti cririri che è finita qua ti aspetto sotto casa per il resto dei soldi”.

Il 41enne come di consueto sarebbe passato ai fatti e la sera antecedente il suo arresto, in segno di rappresaglia per il rifiuto dopo all’ennesima richiesta di denaro, avrebbe scagliato un vaso di terracotta sull’auto di suo padre mandando in frantumi il lunotto posteriore. L’Autorità Giudiziaria, all’esito del giudizio di convalida, ha emesso nei confronti del 41enne un provvedimento restrittivo a seguito del quale stato poi condotto presso il carcere di Noto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattava e minacciava gli anziani genitori per avere soldi: arrestato 41enne

CataniaToday è in caricamento