Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Maltrattava la compagna 20enne costringendola ad avere rapporti sessuali: arrestato

Un 20enne è stato condotto in carcere al termine di una delicata indagine svolta dai carabinieri di piazza Verga. La sua compagna 19enne e madre di un bambino, ha subito per diversi mesi violenze e minacce

Si aprono le porte del carcere per un 20enne, indagato per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e violenza sessuale, La Procura etnea ha richiesto ed ottenuto nei suoi confronti la misura cautelare della custodia in istituto penitenziario, eseguita dai carabinieri di piazza Verga in quanto l’uomo, dal dicembre 2019 ad oggi, ha avuto comportamenti persecutori nei confronti della compagna, una ragazza di 19 anni. Sono stati denunciati i maltrattamenti subiti dalla ragazza anche durante la gravidanza e poi in presenza del figlioletto, nato nell’agosto 2019. Il 20enne arrestato ha tenuto un atteggiamento aggressivo, insultandola, minacciandola di morte e picchiandola abitualmente con calci e pugni, perfino quando la ragazza teneva in braccio il loro bambino. Tanto da costringerla in alcuni frangenti a ricorrere alle cure dei sanitari dei nosocomi catanesi. Ha mostrato inoltre una gelosia morbosa obbligandola a non uscire di casa, impedendole di frequentare amici e parenti e pretendendo il controllo assoluto in ogni aspetto della sua vita quotidiana.

Oltre alle minacce e alle botte la costringeva ad avere dei rapporti sessuali non consenzienti. Una serie di azioni vessatorie che hanno provocato nella ragazza uno stato di cronica sofferenza, paura e turbamento. Tanto da indurla a volte, poiché ormai letteralmente soggiogata, ad un ripensamento in merito alla denuncia presentata ai carabinieri con il sostegno della famiglia d’origine. Il quadro probatorio raffigurato dalla collaborazione tra il magistrato titolare del fascicolo e i carabinieri, recepito in toto dal giudice, ha consentito l’arresto e il trasferimento in carcere del 20enne. In virtù della proficua collaborazione tra i magistrati di questa Procura della Repubblica impegnati nella delicata materia e i Carabinieri del Comando Provinciale etneo, dal gennaio di quest’anno ad oggi, si è proceduto all’arresto in flagranza di 48 persone e all’esecuzione di 140 misure cautelari per atti persecutori e/o maltrattamenti in famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattava la compagna 20enne costringendola ad avere rapporti sessuali: arrestato

CataniaToday è in caricamento