Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Docenti catanesi protestano per la libertà d'insegnamento

Appuntamento il 3 giugno, alle ore 18.30 presso la villa Bellini per un “cammino dei diritti” che terminerà di fronte alla prefettura di Catania

Il personale del liceo “G. Lombardo Radice” di Catania, si è riunito in assemblea per discutere della sospensione che ha colpito la professoressa palermitana Rosa Maria Dell’Aria.

"I docenti - si legge nel comunicato - sono chiamati a resistere ad ogni attacco che possa mettere in discussione i diritti di libertà, di pensiero, di parola e d’insegnamento per garantire il diritto degli studenti ad un percorso di formazione, di crescita della persona e soprattutto allo sviluppo di una coscienza critica, capace di leggere la realtà storica attuale. Il gravissimo fatto non tocca solo il mondo della scuola, ma ogni cittadino che deve essere pronto a riflettere e a rispondere con parole, scelte, gesti che affermino la centralità del diritto della persona alla libertà. E’ in questo momento storico così particolare che chiediamo a tutte le forze sindacali e politiche di operare concretamente per garantire e difendere i diritti costituzionali e di cittadinanza. Per queste ragioni invitiamo i lavoratori e le lavoratrici della scuola e tutti i cittadini di Catania a partecipare ad una manifestazione giorno 3 giugno, alle ore 18.30 presso la villa Bellini per un “cammino dei diritti”che terminerà di fronte alla prefettura di Catania".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Docenti catanesi protestano per la libertà d'insegnamento

CataniaToday è in caricamento