Anche il marchio Marella Ferrera tra i capi contraffatti

Anche la stilista catanese Marella Ferrera è stata "contraffatta". Scoperto un desposito che commercializzava alcuni capi con il suo marchio

Anche la stilista catanese Marella Ferrera è stata "contraffatta". E' stato, infatti, scoperto un desposito che commercializzava alcuni capi d’abbigliamento ed accessori da donna con il marchio contraffatto della stilista.

I Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania, dopo la denuncia presentata dalla stilista, hanno avviato una serrata attività informativa e, nella serata di ieri, in via  Brescia a San Giovanni Galermo hanno individuato il magazzino ove venivano custoditi tutti i manufatti.

Nel corso della perquisizione locale, infatti, i militari hanno rinvenuto 245 beauty da viaggio con marchio MF “ Marella Ferrera”, 4220 pochette da viaggio per donna con marchio MF, 1360 borsa da viaggio “Hand Bag” con marchio MF, 1620 sciarpe con targhetta MF, tutti perfettamente conservati e pronti per essere immessi sul mercato; inoltre il responsabile del deposito, un catanese incensurato, che è stato denunciato per commercio di prodotti con segni falsi, si accaparrava la clientela anche mediante un sito internet dove venivano pubblicizzati i prodotti con i relativi cataloghi di riferimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli inquirenti stanno avviando le procedure per oscurare il sito, in modo da impedire la vendita via web di oggetti palesemente falsi. La merce rinvenuta è stata posta in sequestro, in attesa di effettuare più approfonditi accertamenti; inoltre la stilista, che ha visionato i campionari sequestrati, ha già confermato che si tratta di modelli falsi.

I Carabinieri stanno svolgendo ulteriori verifiche sul deposito, in quanto all’interno sono stati trovati anche altri accessori da uomo e da donna di altre note griffe italiane e straniere (Alviero Martini, Parker, Capucci, Basile, Gian Marco Venturi) verosimilmente contraffatte, per cui sarà necessario certificare anche per i restanti prodotti la loro autenticità.

I prodotti trovati avrebbero potuto fruttare sul mercato oltre 80.000 euro con un danno d’immagine per la casa di moda molto rilevante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento