menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il docente catanese che su YouTube offre lezioni per i bimbi in difficoltà

Marco Fazio è un professore, precario, che insegna a Milano. Durante il periodo del lockdown ha continuato a tenere lezioni e ha anche realizzato un canale social dove offre videolezioni fruibili gratuitamente

Marco Fazio è un docente catanese, trapiantato a Milano, appassionato e attento. Nella sua quotidianità aiuta gli alunni che hanno delle difficoltà d'apprendimento e, durante i mesi del lockdown, si è anche spinto oltre la didattica a distanza e ha realizzato un canale Youtube con diverse videolezioni per gli studenti, utili sia per il ripasso sia per l'apprendimento.

Il canale, conosciuto e apprezzato inizialmente soltanto dalla sua classe, è divenuto un punto di riferimento ed è stato utilizzato come veicolo di apprendimento anche da altre sezioni e da altri docenti. "L'idea mi è venuta durante i duri mesi del lockdown - spiega il professore a Catania Today - e a Milano è stato molto duro dover affrontare una pandemia così virulenta e con l'impossibilità di potermi muovere per rientrare a Catania. Così ho deciso di dedicare quei momenti ai miei alunni facendo qualcosa di utile, divertente e coinvolgente. Ho realizzato diverse videolezioni sul programma svolto: alcune servono per un ripasso generale, altre per i nuovi argomenti che tratteremo nel corso dell'anno scolastico".

Fazio non si aspettava questo "successo": "Inizialmente li avevo pensati soltanto per gli alunni che, come insegnante di sostegno, seguivo ma poi - come spesso accade per le cose del web - hanno iniziato a circolare e sono stati apprezzati dai miei colleghi e poi sono stati salvati e usati in altre classi. Anche diversi miei amici hanno usato le videolezioni per i loro figli e sono contento di aver fatto qualcosa di utile e che gratifica sia me sia i ragazzi".

Adesso il professore "ci ha preso gusto" e continuerà a realizzare nuove videolezioni e già gli sono arrivate anche diverse "richieste" su temi specifici del programma di studio. "Questa è la dimostrazione che l'insegnamento non è una professione e basta ma è una missione che richiede passione e impegno: grazie alla cultura e all'amore per il sapere potremo superare questo difficile momento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Padel mania: benefici e controindicazioni

Ristrutturare

Muro portante - Come abbatterlo in sicurezza

Sicurezza

Cucina senza cattivi odori? I rimedi naturali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento