"Marco il danese" arrestato per spaccio e violenza sessuale, le precisazioni del suo avvocato

"Il giovane, palesemente affetto da problemi psichici (tanto che percepisce addirittura una pensione di invalidità dalla Danimarca) ha reso piena confessione circa le lesioni causate alla sua ex compagna ma ha negato nel modo più categorico di averla violentata"

In merito all'arresto per violenza sessuale e spaccio a carico di Marco il danese, conosciuto a Catania per la sua fattoria itinerante, riceviamo e pubblichiamo la nota del suo legale l'avvocato Paolo Sapuppo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quale difensore del giovane Marco Enzo Lalicata, l'homeless danese assai noto a Catania arrestato mercoledì scorso, desidero informarVi che quest'oggi il Gip presso il Tribunale di Catania dott.ssa Flavia Panzano, all'esito dell'udienza di convalida ha ritenuto insussistenti gli indizi relativamente all'accusa di spaccio di marijuana; con lo stesso provvedimento il Giudice ha disposto la custodia in carcere solo per i reati di lesioni e violenza sessuale. Il giovane, palesemente affetto da problemi psichici (tanto che percepisce addirittura una pensione di invalidità dalla Danimarca) ha reso piena confessione circa le lesioni causate alla sua ex compagna ma ha negato nel modo più categorico di averla violentata, asserendo anzi di essere 'ossessionato' dalla stessa che vuole riallacciare il rappporto sentimentale dopo che lui vi ha posto definitivamente fine. Ha indicato anche testimoni circa quanto avvenuto. Essendo evidente lo stato mentale labile del Lalicata lo stesso dovrebbe comunque a breve esser trasferito presso un Centro dell'Asl attrezzato per la custodia e trattamento sanitario dei detenuti affetti da malattie mentali. Già lunedì, insieme al ricorso al Tribunale della Libertà richiederò che si proceda con incidente probatorio all'accertamento delle condizioni psichiche del mio assistito"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento