Maresciallo dei carabinieri litiga con il padre in auto e gli spara

Genny De Salvo, originario di Calvi Risorta, in provincia di Caserta, era in servizio presso il nucleo radiomobile di Catania

Un maresciallo dei carabinieri, Genny De Salvo, originario di Calvi Risorta, in provincia di Caserta, in servizio presso il nucleo radiomobile di Catania, ha ucciso il padre, Federico De Salvo, 75 anni, anche lui di Calvi Risorta, nel corso di una lite avvenuta nella tarda serata di ieri in auto nei pressi della barriera autostradale di Mercato San Severino. E' quanto riporta "La città di Salerno".

I due viaggiavano in direzione nord, provenienti dalla Sicilia, quando si è acceso un diverbio: improvvisamente il figlio ha sparato al padre che era alla guida della vettura. L'anziano è morto sul colpo e il corpo è stato trovato all'esterno della vettura che è finita fuori strada.

Genny De Salvo si è allontanato dal posto della tragedia ed ha vagato per un po' di tempo prima di essere trovato in stato confusionale nelle campagne di Roccapiemonte dai carabinieri di Salerno. L'arresto è stato difficoltoso perché il maresciallo ha inveito e si è scagliato contro i colleghi. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Nocera Inferiore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento