Blitz a Mascali, sequestro di armi e oltre 10 chili droga: pregiudicato in manette

Il 25enne Andrea Leonardi nascondeva in casa numerose pistole, cocaina, marijuana e materiale utile per confezionare le dosi. Il giovane è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza

I carabinieri di Giarre, con l'aiuto dei cinofili di Nicolosi, hanno arrestato il 25enne Andrea Leonardi di Mascali, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, alterazione di armi, detenzione di armi clandestine e detenzione illegale di armi comuni da sparo e munizioni. Ieri pomeriggio, al termine di un’approfondita attività info-investigativa, i militari hanno fatto irruzione in un’abitazione di via Luigi Capuana dove, grazie anche al prezioso fiuto del cane antidroga “Ivan”, hanno trovato e sequestrato: sei pacchi in cellophane contenenti complessivamente 10 chili di“marijuana, nella mansarda; un involucro di plastica trasparente contenente 40 grammi di cocaina, trovata su un tavolo dove la si stava tagliando e dosando; tre bilance elettroniche di precisione, nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per preparare le dosi da immettere sul mercato al dettaglio. Tra le armi trovate dai carabinieri una pistola marca “Glock”con matricola abrasa e serbatoio inserito; una pistola marca “Bruni”  nata come “scacciacani” cal. 8 mm modificata, priva di matricola e serbatoio inserito e 40 munizioni cal. 7,65.

Le armi, scovate all’interno di una scatola nascosta sotto una scala che collegava la zona giorno alla mansarda, nei prossimi giorni saranno inviate agli specialisti del Ris di Messina per essere sottoposte agli esami tecnico balistici che potrebbero stabilirne l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi. L’arrestat è stato associato al carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento