Bimbo sbranato dai suoi cani, la madre indagata per omicidio colposo è stata dimessa dall'ospedale

La donna ha cercato di fare scudo col suo corpo per salvare il figlio di un anno e mezzo aggredito dai due dogo argentini. Durante l'aggressione ha subito ferite lievi che sono state medicate poco dopo l'accaduto

Maria Crisafulli, 31 anni, madre del piccolo Giorgio ucciso dai suoi stessi cani nel giardino di casa, ha riportato solo lievi ferite ed è già stata dimessa dall'ospedale Cannizzaro. La donna, accortasi dell'aggressione al figlio di un anno e mezzo grazie alle urla della vicina, aveva tentato di fare scudo con il suo corpo, provando a strappare il figlio dalle fauci dei due dogo argentini di proprietà della famiglia, uno di tre e uno di otto anni.

Non è ancora chiaro cosa sia accaduto realmente, ma pare che il bimbo fosse stato lasciato solo con i due molossi che lo hanno improvvisamente aggredito, ferendolo al volto, alla gola e all'addome. A nulla sono valsi i soccorsi arrivati rapidamente, che hanno solo potuto costatare il decesso del bambino. Il padre, un operaio di 32 anni,  al momento dell'aggressione era fuori per lavoro.

Sulla pericolosità di alcune razze canine, il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi ha detto: "Sono assolutamente indifferenti le dinamiche che hanno causato l'aggressione perché è indubbio che esistano razze di cani che per le loro caratteristiche (potenza, robustezza, dentatura) possono provocare ferite letali in caso di morsicatura . Per tale motivo da anni - ha aggiunto Tanasi - chiediamo un patentino obbligatorio per chi possiede cani particolarmente potenti e potenzialmente pericolosi. L’aver eliminato la lista delle 17 razze di cani a rischio introdotte dall’ex ministro Sirchia ha di fatto cancellato qualsiasi obbligo per i loro proprietari, con conseguenze negative sul fronte della sicurezza. Ci chiediamo quanti altri bambini debbano morire prima che le istituzioni ci diano finalmente ascolto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna è stata iscritta nel registro degli indagati per omicidio colposo e gli inquirenti hanno disposto l'autopsia sul corpo del bimbo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento