menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascalucia, inaugurato il campo "La bombonera" confiscato alla mafia

La struttura confiscata alla mafia oggi è sicura e funzionale ed è stata affidata alla Alpha Sport di Alex Catania

È stato inaugurato il campetto "La Bombonera" di Via delle Magnolie a Mascalucia. All'inaugurazione erano presenti il sindaco di Mascalucia, Giovanni Leonardi, il vice sindaco, Fabio Cantarella, l’assessore Michelangelo Sangiorgio; del Comune di San Pietro Clarenza l’assessore Marco Privitera e del Comune di Belpasso l’assessore Graziella Manitta. Questi ultimi in quanto facenti parte del Consorzio Etneo per la legalità e lo sviluppo che ha patrocinato l’iniziativa insieme al Comune di Mascalucia. La struttura confiscata alla mafia oggi è sicura e funzionale ed è stata affidata alla Alpha Sport di Alex Catania. Durante l’inaugurazione, alla presenza di tantissimi bambini e altrettanti genitori e autorità, i piccoli calciatori in erba (under 10) hanno coperto, con disegni sulla legalità, una scritta ingiuriosa nei confronti della Digos scritta da ignoti vandali. Per l’occasione il Presidente del consiglio di amministrazione del Consorzio, Pierpaolo Lucifora, ha donato un defibrillatore all’impianto sportivo per garantirne pronto intervento in caso di necessità.

Per il sindaco Leonardi: "Oggi è un giorno di festa importante per il territorio di Mascalucia – ha detto - perché riconsegniamo alla comunità un impianto sportivo fermo per tanti anni e risanato con fondi ministeriali, tanta soddisfazione per l’obiettivo raggiunto, certamente un riferimento per la parte nord del paese".L’assessore allo sport, Fabio Cantarella, in qualità di avvocato ha sottolineato l’importanza legale di una operazione del genere: «Da questo campetto –ha dichiarato -, che prima era il simbolo del malaffare, nasce oggi un punto di ripartenza per la parte sana della società e ci auguriamo che possa diventare un punto di riferimento per le famiglie e i giovani". Anche l’assessore alle Pari Opportunità di Belpasso, Graziella Manitta, facente parte del Consorzio per la legalità ha commentato soddisfatta: "Belpasso è uno dei 19 Comuni consorziati con il fine di lavorare per la legalità sul territorio. Il nostro Comune ha fatto un progetto simile a giugno, istituendo dei laboratori scuola sulle piantagioni visto che il bene confiscato è un grande terreno agricolo affidandolo a Libera. Oggi i destinatari di questo campetto saranno i giovanissimi per praticare dello sport ed è attraverso il gioco che passeranno i messaggi positivi".

 Alex Catania della Alpha Sport : "Ringrazio il Comune di Mascalucia per aver costruito con i fondi del Consorzio Etneo per la legalità e lo sviluppo, su un terreno requisito alla mafia, una struttura bella come questa. Oggi abbiamo tanti bambini qui che rappresentano il nostro futuro; speriamo di dare loro le indicazioni giuste per dire no alla mafia e sì alla legalità. Attraverso lo sport questa mentalità può crescere e svilupparsi meglio". Subito dopo hanno avuto inizio i tornei tra scuole calcio bambini under 10.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento