Mascalucia: terreno confiscato alla mafia diventa centro ricreativo

L'immobile è stato assegnato al Comune di Mascalucia con decreto del Tribunale di Catania del 2 agosto dell'84: ospiterà un campo di calcio e altre attività

A Mascalucia, un terreno confiscato alla mafia, diventerà un centro ricreativo per giovani. Il progetto riceverà il finanziamento di 363mila euro stanziato al Consorzio etneo "Sviluppo e legalità" con fondi del Programma operativo nazionale Sicurezza per lo sviluppo Obiettivo 2007/2013 e con il supporto tecnico del Comune di Mascalucia.

Il terreno si trova in contrada Mompilieri, in via delle Magnolie. E' stato confiscato con decreto del Tribunale di Catania del 2 agosto dell'84 e assegnato al Comune di Mascalucia nel novembre del 1999.

L'area confiscata verrà completamente spianata e verrà costruito un campo di calcio a 5 in manto sintetico di terza generazione, con annessi spogliatoi, bagni e docce, e spazi, cintati e protetti, dedicati allo skateboard e al bike acrobatico.

Sarà costruito anche un prefabbricato di 100 mq per accogliere attività di laboratorio, corsi di strumenti musicali e attività ludiche, ovvero giochi a squadre e giochi singoli e, in particolare, tornei di calcetto. Sarà realizzato, inoltre, un grande parcheggio esterno al servizio dell'area.
La struttura sarà gestita dai volontari.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento