Massimino, Assessore Parisi e Calcio Catania verificano lo stato del manto erboso

Una riunione coi vertici del Calcio Catania è stata indetta dall’Amministrazione Comunale per verificare lo stato dei lavori di manutenzione del manto erboso dello stadio che sta eseguendo il club rossazzurro, secondo i pregressi accordi transattivi stipulati

Una riunione coi vertici del Calcio Catania è stata indetta dall’Amministrazione Comunale per verificare lo stato dei lavori di manutenzione del manto erboso dello stadio che sta eseguendo il club rossazzurro, secondo i pregressi accordi transattivi stipulati. L’assessore Parisi si è congratulato con la società etnea per i recenti risultati sportivi e ha voluto personalmente sincerarsi dello stato del campo, constatando con soddisfazione che i lavori proseguono a ritmo serrato e soprattutto eseguiti con grande professionalità. Dopo una complessa e laboriosa preparazione del substrato, sono in già in corso le operazioni di arieggiamento e semina del campo eseguiti con uno specifico mezzo meccanico, in pratica una fase propedeutica alla ricrescita del green di uno stadio e all’altezza delle tradizioni sportive. All’incontro, promosso dall’assessorato e dalla direzione comunale allo Sport, rappresentato oltre che da Parisi anche dal Direttore allo Sport Fabio Finocchiaro e dal funzionario responsabile degli impianti sportivi Roberto Marzà, hanno partecipato il presidente del club rossazzurro Gaetano Nicolosi, l’amministratore unico Nico Le Mura, il responsabile della sicurezza Arturo Magni e il responsabile per gli eventi del calcio Catania Nuccio La Ferlita. Sia Nicolosi che Le Mura hanno dato rassicurazioni sui tempi indispensabili per il completamento di tutti gli interventi necessari sul manto erboso che dovrebbero completarsi tra poco meno di un mese, quindi in tempo per disputare la partita del 11 novembre contro il Bisceglie in casa e qualora le condizioni lo permetteranno, forse anche quella del 1 novembre con la Vibonese. I Dirigenti del Calcio Catania hanno inoltre evidenziato che il campo andava trattato per tempo, ma le note traversie societarie precedenti e la fase di transizione connessa al passaggio di proprietà, hanno impedito che si mettessero in atto i dovuti interventi. Quindi si è corso immediatamente ai ripari provando a recuperare il tempo perduto, già dal mese di agosto, ma purtroppo le avverse condizioni meteo che si sono succedute nel mese di settembre (vedi nubifragio di due ore avvenuto prima della partita di Coppa Italia con il Notaresco) hanno ulteriormente peggiorato le condizioni del campo. L’occasione dell’incontro tra Amministrazione e Calcio Catania ha ancora una volta sancito il rapporto sinergico tra l’attuale società e il Comune. In ottica futura e strategica, infatti, sono stati affrontati anche i temi relativi alla gestione dello stadio che come si auspica potrebbe concretizzarsi attraverso una conduzione diretta, nel rispetto delle regole, da parte della massima società etnea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento