Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Mattarella conferisce la medaglia d'oro al corpo dei vigili del fuoco

L'evento si è svolto alla presenza del ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, del presidente della Regione Nello Musumeci e del sindaco di Catania Salvo Poglise, oltre che del capo nazionale dei vigili del fuoco, Fabio Dattilo

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito presso il teatro Massimo di Catania la medaglia d'oro al Merito civile alla bandiera del corpo nazionale dei vigili del fuoco, durante la cerimonia per gli 80 anni dalla fondazione del corpo. L'evento si è svolto alla presenza del ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, del presidente della Regione Nello Musumeci e del sindaco di Catania Salvo Poglise, oltre che del capo nazionale dei vigili del fuoco, Fabio Dattilo. Catania è stata scelta in segno di solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto dello scorso 26 dicembre

Guarda il video

"Oggi partecipiamo alle celebrazioni degli eroi del nostro tempo, i valorosi vigili del fuoco a cui va la gratitudine delle istituzioni e del popolo italiano, richiamano tutti noi ai doveri, alle responsabilità per contribuire, ciascuno secondo le proprie possibilità - ha detto il sindaco di Catania, Salvo Pogliese - a fare dell'Italia una grande Nazione. Le divise del corpo nazionale dei vigili del fuoco - ha aggiunto - sono esempio e monito quotidiano di altruismo e resilienza di fronte alle avversità e alle disgrazie. In questi giorni, abbiamo ricordato i tre vigili del fuoco di Alessandria rimasti vittime nell'adempimento del loro dovere. A questo dolore nazionale consentitemi di associare il tributo che i pompieri di Catania hanno dovuto lasciare sul campo, la sera del 20 marzo dello scorso anno con la scomparsa di Dario Ambiamonte e Giorgio Grammatico, feriti a morte, mentre lavoravano, nel centro storico della nostra città. A questi coraggiosi interpreti - ha detto il sindaco di Catania - vanno dati i mezzi necessari per uscire vittoriosi dalla lotta alle avversità a cui ogni giorno fanno fronte. Così come vanno tenute nelle giuste considerazioni tutte le situazioni in cui ci sono svantaggi di partenza, uno per tutte quelle territoriali. Nel Sud e in Sicilia in maniera particolare vanno rimesse uguali condizioni di partenza, pari opportunità per competere nella crescita, nello sviluppo, nella solidarietà".

"Il corpo nazionale dei vigili del fuoco è una delle forza vive del nostro Paese che svolge il suo lavoro con coraggio e dedizione ed ai pompieri va il profondo riconoscimento delle Istituzioni e dei cittadini". E' quanto ribadito dal ministro Luciana Lamorgese durante la cerimonia per gli 80 anni dalla fondazione del corpo nazionale dei vigili. "I vigili del fuoco ci sono sempre - ha aggiunto - sono professionisti coraggiosi e preparati. Sono un'eccellenza riconosciuta anche all'estero. Il governo riconosce lo sforzo profuso da loro e nei loro confronti ha grande attenzione". Il ministro ha ricordato anche "i tragici episodi della morte di due vigili del fuoco a Catania e altri tre ad Alessandria, dei quattro feriti ieri in Calabria e gli interventi per l'emergenza maltempo con il grande lavoro svolto a Venezia".

Al termine della cerimonia, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in visita all'ospedale San Marco di Librino, accolto dal governatore Nello Musumeci, dall'assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, e dal rettore Francesco Priolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattarella conferisce la medaglia d'oro al corpo dei vigili del fuoco

CataniaToday è in caricamento