Cronaca

Salvini a San Giovanni La Punta, contestato da un gruppo di manifestanti

Momenti di tensione si sono registrati tra i manifestanti e la polizia. "Mi piacerebbe che fossero qui a contestare una politica che ha devastato la Sicilia. Vai a contestare Crocetta e Alfano, chi ha reso la Sicilia una terra in ginocchio", è stata la risposta del leader della Lega ai contestatori

"Leghista fa rima con fascista", "Salvini, Catania ti schifa", "Leghisti complici degli scafisti". Sono gli slogan scanditi dai manifestanti #maiconsalvini e che campeggiano su alcuni cartelloni sventolati in piazza Raddusa, a San Giovanni la Punta, nel catanese. Nel gruppo di manifestanti, ci sono anche alcuni rappresentanti No Muos (VIDEO). Polizia in assetto antisommossa e carabinieri presidiano gli angoli di accesso alla piazza dove il leader della Lega, Matteo Salvini, tiene il comizio.

Momenti di tensione si sono registrati tra i manifestanti e la polizia. "Mi piacerebbe che fossero qui a contestare una politica che ha devastato la Sicilia. Vai a contestare Crocetta e Alfano, chi ha reso la Sicilia una terra in ginocchio", è stata la risposta del leader della Lega ai contestatori.

QUESTIONE IMMIGRATI - "Assolutamente giusta la pena dell'ergastolo, però io la darei anche a quelli che aiutano queste persone, perchè il governo italiano comunque aiuta gli scafisti a fare il loro lavoro". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, rispondendo alle domande dei giornalisti durante il suo giro nel Catanese, commentando la prima condanna all'ergastolo di uno scafista emessa ieri a Catania per la morte di 17 migranti nel maggio 2014. "Spero che quello inflitto allo scafista sia ergastolo vero - ha aggiunto - ma non sarà cosi': in Italia l'ergastolo non c'è più per nessuno".

ELEZIONI - "Sono felicissimo perchè fino ad uno, due anni fa sarebbe stato impensabile avere dei candidati sindaci 'Noi con Salvini' in terra di Sicilia. E' assolutamente affascinante come essere presenti alle elezioni in Puglia. Mi aspetto partecipazione, coraggio e la voglia di cambiare, tra viadotti che crollano, consiglieri regionali arrestati, paesi che non hanno l'acqua in casa. Tutti possono essere incolpati fuorchè noi che non abbiamo mai governato qua. Possiamo essere una speranza per chi la speranza l'ha persa" (VIDEO). Lo ha detto Salvini anche in riferimento all'inchiesta che in Sicilia ha portato oggi all'arresto per voto di scambio di due deputati regionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini a San Giovanni La Punta, contestato da un gruppo di manifestanti

CataniaToday è in caricamento