Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Maxi rissa di piazza Currò, la polizia arresta un responsabile e stringe il cerchio attorno a un gruppo criminale

Subito dopo la violenta lite gli inquirenti sono riusciti ad identificare un gruppo di persone, procedendo nei confronti dei sospettati con accertamenti e perquisizioni domiciliari per verificare l’eventuale possesso di armi

Dopo la maxi rissa di piazza Currò, avvenuta lo scorso sabato, la polizia ha stretto il cerchio attorno a un gruppo di persone che si sarebbero rese protagoniste della lite. Nella rissa un agente della polizia, libero dal servizio, è intervenuto per sedare gli animi rimanendo ferito. Subito dopo i fatti un giovane è stato arrestato dopo un breve inseguimento: aveva preso parte alla rissa e ha opposto una  veemente resistenza agli agenti; un cellulare abbandonato in piazza Currò ha poi consentito l’identificazione di un’altra persona che aveva partecipato all’aggressione e a una successiva “spedizione” contro il titolare del locale. Sin dalle ore successive, sono scattate minuziose indagini che hanno condotto gli investigatori della aquadra mobile all’identificazione del gruppo criminale che si è reso responsabile dell’azione violenta, procedendo nei confronti dei sospettati con accertamenti e
perquisizioni domiciliari al fine di verificare l’eventuale possesso di armi.

Gli approfondimenti sono ancora in corso e si stanno avvalendo delle immagini dei sistemi di videosorveglianza installati in piazza Currò per “cristallizzare” i fatti ma anche  per verificare l’eventuale concorso di ulteriori soggetti. Sul fronte della prevenzione e del controllo dell’ordine pubblico il questore ha disposto, sin dallo scorso fine settimana, mirati servizi di presidio proprio nelle aree interessate dalla movida, avvalendosi di dispositivi interforze per il controllo del territorio e la verifica delle norme di contenimento della pandemia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi rissa di piazza Currò, la polizia arresta un responsabile e stringe il cerchio attorno a un gruppo criminale

CataniaToday è in caricamento