rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

La guardia costiera sequestra tonno per un valore di 200mila euro

Una parte del prodotto ittico, giudicato idoneo al consumo umano, è stato destinato in beneficenza al Banco Alimentare

Tra il 20 ed il 30 maggio è stata condotta un’operazione complessa di vigilanza e controllo nell'area del demanio marittimo della Sicilia Orientale, sia in mare che lungo la filiera ittica, denominata “By catch”. Tra le 500 verifiche in mare, presso i punti di sbarco, le attività all’ingrosso e al dettaglio, i mercati ittici e la ristorazione, assume particolare rilevanza il maxi sequestro di 19 esemplari di tonno rosso effettuato dalla capitaneria di porto di Catania ad un peschereccio che, illegalmente, sbarcava esemplari dal valore pari a 200 mila euro.

I grossi pesci sono stati sottoposti a provvedimenti di sequestro e confisca in quanto provenienti da attività di pesca illegali, non rispondenti alle normative internazionali e nazionali che disciplinano e tutelano la pesca e la commercializzazione di questa specie. Una parte del prodotto ittico, giudicato idoneo al consumo umano, è stato destinato in beneficenza al Banco Alimentare, organizzazione onlus riconosciuta a livello nazionale. Il restante prodotto è stato avviato a distruzione, come prescritto dalle vigenti norme di legge. L’ammontare delle sanzioni amministrative è di circa 110.000 euro, mentre 80 è il numero di attrezzi da pesca illegali o utilizzati in difformità alle vigenti normative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La guardia costiera sequestra tonno per un valore di 200mila euro

CataniaToday è in caricamento