Tentano rapina al Mc Donald’s con un crick, inseguiti e arrestati a Librino

A finire in manette due pregiudicati ritenuti responsabili, in concorso tra loro ed con un'altra persona in corso di identificazione, dei reati di tentata rapina, ricettazione e resistenza a Pubblico ufficiale

Tentata rapina perpetrata ai danni del Mc Donald’s, all’interno del centro commerciale “Centro Sicilia”. E' accaduto sabato scorso, intorno alle ore 19.45. A finire in manette due pregiudicati ritenuti responsabili, in concorso tra loro ed con un'altra persona in corso di identificazione, dei reati di tentata rapina, ricettazione e resistenza a Pubblico ufficiale. Si tratta di Vincenzo Napoli e Fabio Greci.

Polizia e carabinieri si sono messi subito alla ricerca dei tre giovani ladri, fuggiti a bordo di una Fiat Panda di colore grigio azzurro. Una pattuglia moto della Squadra mobile ha intercettato l'autovettura con i tre, ancora travisati da passamontagna, all’altezza di un rifornimento di benzina in via Madonna Del Divino Amore, dove erano verosimilmente prossimi a commettere altra rapina.

I malviventi, accortisi della presenza degli uomini della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso”, si sono così dati alla fuga percorrendo a velocità sostenuta una serie di strade periferiche, seguiti dagli uomini della Mobile che non li perdevano mai di vista dando costantemente via radio la posizione, giungendo nel rione Librino, in viale Moncada.

Giunti lì, i tre malviventi, hanno abbandonato il mezzo - che da accertamenti risultava oggetto di furto denunciato nel mese di giugno - fuggendo appiedati in tre diverse direzioni. Gli equipaggi dell’arma e della polizia, appositamente dislocati dalle due sale operative, sono riusciti ad intercettare i malviventi.

Napoli è stato bloccato dall’equipaggio di una volante dopo aver tentato invano di nascondersi all’interno di un garage, mentre Greci, per sottrarsi all’arresto si è lanciato da un ballatoio, costringendo la pattuglia dei “Falchi” a percorrere una scala in discesa con la moto. E' stato poi fermato da personale del nucleo radiomobile dei carabinieri, mentre tentava di mimetizzarsi tra la vegetazione.

All’interno dell’autovettura abbandonata, trovati un paio di guanti in lattice ed un passamontagna, mentre altro passamontagna, di cui i malviventi si erano disfatti durante l’inseguimento, lanciandolo dal finestrino, è stato recuperato su strada, lungo il tragitto percorso durante la fuga. Infine, un crick, utilizzato durante le fasi della tentata rapina per minacciare i presenti all’interno dell’esercizio commerciale, è stato rinvenuto da militari dell’Arma all’interno del Mc Donald’s.

Sul posto è intervenuta anche la polizia scientifica per i rilievi del caso e per repertare quanto sequestrato, compresa la Fiat Panda abbandonata. A seguito di accertamenti, Vincenzo Napoli risultava destinatario di ordine di esecuzione per espiazione di pena, emesso in data 30 giugno 2017 dalla Procura della Repubblica per i Minorenni di Catania, dovendo scontare la pena residua di 5 mesi e 14 giorni di reclusione, per il reato di rapina aggravata in concorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento