Medici aggrediti in ospedale, il Prefetto convoca il comitato di ordine e sicurezza

Dopo la recente aggressione subita da un medico al pronto soccorso dell'ospedale Vittorio Emanuele il Prefetto ha deciso di convocare un incontro al quale parteciperà anche l'assessore Razza

Il prefetto di Catania ha convocato per domani  lunedì 23 luglio alle 18.30 il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.  Alla presenza dell'assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, nel corso del comitato del  sarà affrontato il tema della sicurezza nelle strutture ospedaliere, in relazione all'episodio di tentata aggressione verificatosi recentemente ai danni di un dirigente medico del pronto soccorso dell'ospedale Vittorio Emanuele di Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento