Medico aggredito, Faraone al pronto soccorso del Vittorio Emanuele

Il sottosegretario al Ministero della Salute Davide Faraone annuncia la sua visita al pronto Soccorso dell'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania, teatro di numerose aggressioni al personale, l'ultima delle quali è avvenuta non più di qualche giorno fa

"I medici e il personale sanitario in genere del pronto Soccorso del Vittorio Emanuele di Catania, come tanti altri che operano in contesti sociali difficili, non vanno lasciati soli. A loro voglio portare il ringraziamento delle istituzioni e l'incoraggiamento ad andare avanti. Occorre ascoltarli per comprendere dalla loro viva voce quali interventi sarebbero i piu' efficaci per sostenerli nella loro azione che vede al centro i cittadini e il loro bisogno di salute". Cosi' il Sottosegretario al Ministero della Salute Davide Faraone annuncia la sua visita al pronto Soccorso dell'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania, teatro di numerose aggressioni al personale, l'ultima delle quali è avvenuta non più di qualche giorno fa.

"Mercoledì scorso ho avuto una conversazione telefonica con il medico aggredito appena due giorni prima - continua Faraone - A lui avevo espresso il ringraziamento per l'impegno e la mia solidarietà. Occorre una condanna della violenza senza se e senza ma. La nostra azione non può, però, fermarsi a questo e deve essere concreta. Già mercoledi' scorso avevo annunciato una mia visita e domani sarò  al Vittorio Emanuele proprio per dare un segnale forte di come gli operatori non debbano sentirsi soli".

Con Faraone ci sarà anche l'assessore regionale per la Salute Baldo Gucciardi. A riceverli il manager Paolo Cantaro. La visita è prevista domani, domenica 8 gennaio, alle ore 16.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento