menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meningite, Ugl denuncia la mancanza di vaccini ma l'Asp etnea risponde

L'Asp risponde al sindacato: “Non rileviamo criticità, i vaccini ci sono. Su 2880 dosi ordinate ne hanno consegnate 400, il resto arriverà in questi giorni”

Da due giorni il sindacato Ugl riceve da dirigenti, iscritti e utenti, numerose segnalazioni circa l'assenza dei vaccini per la prevenzione della meningite nei punti Asp e nelle farmacie della provincia di Catania. “E’ assurdo – dice Giovanni Musumeci segretario generale Ugl - che, a fronte dell’ormai pressante battage informativo avviato da tempo su tutti i canali mediatici, anche con l’aiuto di testimonial famosi, nelle città e nelle periferie si sta assistendo da giorni alla caccia al farmaco”.

Il segretario della federazione provinciale Sanità, Carmelo Urzì, fa sapere come in questi giorni tantissimi utenti dopo diverse ore di fila sono dovuti tornare a casa senza vaccinazione. Il sindacalista denuncia: “I lavoratori del settore e l’utenza (tra i quali tantissimi bambini), sono lasciati allo sbaraglio dalla totale impreparazione del sistema sanitario nel prevedere ed affrontare una simile ondata di richieste. Riteniamo – continua il sindacalista - gravissima questa situazione e chiediamo all’assessore regionale Baldo Gucciardi di disporre l’assunzione di urgenti rimedi, nonché di fornire ad operatori ed utenti le corrette comunicazioni in modo da evitare ogni disagio, ma soprattutto di avviare un’indagine interna al fine di individuare i responsabili dell’accaduto che assume i contorni dell’interruzione di pubblico servizio, oltre a rappresentare un rischio reale in relazione al concretizzarsi di possibili casi”.

Abbiamo così chiesto spiegazioni sulla situazione al direttore del servizio di epidemiologia dell'Asp di Catania, Mario Cuccia, che ha rassicurato: “Non ne abbiamo molti di vaccini, ma ne abbiamo. Ci sono delle zone carenti, ma è normale visto anche il periodo natalizio dove ci sono difficoltà logistiche. In qualche ambulatorio può essere mancato – ammette il medico, ma puntualizza - dentro la città no. Oggi abbiamo regolarmente vaccinato. Domani ci arriveranno delle consistenti scorte del vaccino. Nel giro di pochi giorni tutto tornerà alla normalità. Su 2880 dosi ordinate ne hanno consegnate 400, il resto arriverà in questi giorni. Il ministero in funzione di questa criticità ha provveduto ad un'importazione di 30 mila dosi di questo vaccino in tutta Italia. L'Asp di Catania ha un'offerta diversa dove il vaccino in larga parte è gratuita, in Lombardia invece in moltissimi casi si paga”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento