rotate-mobile
Cronaca

Due casi di meningite a Catania, Lazzara: "Nessun allarme, attivate tutte le procedure"

"Abbiamo attivato tutte le procedure necessarie e i trattamenti necessari - ha dichiarato a CataniaToday il direttore sanitario del Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania, Antonio Lazzara- e i casi di meningite in città non sono in aumento"

Negli ultimi due giorni si sono registrati in città due casi di meningite batterica. Sono stati colpiti dalla malattia un giovane di 36 anni e un 72enne, entrambi ricoverati nel reparto di rianimazione dell'Ospedale Vittorio Emanuele.

Il direttore sanitario del Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania, Antonio Lazzara, contattato telefonicamente, ha voluto tranquillizzare i cittadini: "Non c'è ragione di creare allarme. Si tratta di due soggetti che avevano già una situazione di salute particolare, con problematiche pregresse alla meningite. Abbiamo attivato subito le normali procedure del caso, entrambi i pazienti sono in coma farmacologico e stanno ricevendo la terapia antibiotica adeguata. Il più giovane è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Umberto I di Siracusa".

"Non possiamo ancora parlare di un aumento di casi di meningite - continua Lazzara - nel 2016 ne abbiamo registrati 7 a Catania, nessun allarme quindi, è tutto nella norma. Per le meningiti la trasmissione avviene solo in caso di contatto prolungato e i vaccini danno un'ampia protezione, non c'è nulla da temere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due casi di meningite a Catania, Lazzara: "Nessun allarme, attivate tutte le procedure"

CataniaToday è in caricamento