Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Mercatini di Natale in piazza Università, è polemica sul bando di assegnazione

Per la location di piazza Università, l'amministrazione ha voluto una procedura ad evidenza pubblica che però ha lasciato l'amaro in bocca a molti dopo l'aggiudicazione a favore dell'associazione "Le pulci di città"

Un bando pubblico, un'assegnazione per il sito di piazza Università per i mercatini natalizi e tante polemiche. E' quello che è accaduto in occasione dell'evento "Centriamo il Natale" che, per volontà dell'amministrazione, ha previsto una procedura pubblica per l'assegnazione dei mercatini in alcuni tra i siti più gettonati nel periodo come piazza Università, via Minoriti, piazza Stesicoro e via Montesano.

Ma a seguito dell'aggiudicazione della location di piazza Università sono scoppiate le polemiche. L'aggiudicazione della procedura pubblica è avvenuta a favore dell'associazione "Le pulci di città" ma - come scritto sul quotidiano L'Urlo - gli stessi avrebbero già chiesto un acconto agli artigiani-espositori nel periodo precedente la pubblicazione del bando.

Circostanza questa che ha fatto insospettire gli altri partecipanti che hanno preannunciato azioni legali. Sarah Spampinato del Pop Up Market ha dichiarato: "Sono molto amareggiata, amo molto questa terra e questa città ma dopo quanto è accaduto sto pensando anche di lasciarla. Agirò per vie legali e sto raccogliendo tutta la documentazione perché non si possono accettare certi comportamenti, qualcuno si è comportato già da vincitore prima della procedura. Inoltre siamo stati esclusi soltanto perché mancava un timbro, senza possibilità di poter integrare documentazione".

"Infine - prosegue Sarah Spampinato - non capisco perché all'interno della procedura non siano stati inseriti altri siti altrettanto belli e da valorizzare".

L'assessore alle Attività Produttive Ludovico Balsamo ha replicato: "Abbiamo rotto con il passato e con le pratiche di affidamenti diretti volendo garantire, con una procedura a evidenza pubblica, legalità e trasparenza e così è stato. E' stata svolta una gara con il personale dirigente migliore dell'ente e con il responsabile dell'ufficio contratti del Comune di Catania. Se qualcuno ha dei dubbi o si sente danneggiato può ricorrere alle vie legali".

"Il nostro intento - aggiunge l'assessore - è stato quello di garantire trasparenza e dare alla città e ai catanesi il miglior progetto possibile per rendere unico il Natale e la commissione ha valutato proprio il merito delle varie proposte progettuali e le loro regolarità tecniche e amministrative. Ogni associazione ha il diritto di partecipare ai bandi e se ritiene che vi siano state anomalie di denuciarle: Noi abbiamo fatto quello non era mai avvenuto in città: una procedura pubblica a tutela degli artigiani e per scegliere in maniera trasparente il progetto migliore. Inoltre stiamo lavorando per valorizzare la nostra splendida Villa Bellini che potrà essere un altro polo aggregativo per altri mercatini natalizi e qualora ci fosse l'interesse delle associazioni siamo disponibili a parlarne".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatini di Natale in piazza Università, è polemica sul bando di assegnazione

CataniaToday è in caricamento