Dal 14 maggio riprendono i mercatini bio settimanali a Gravina

Nell'area interessata è stato istituito il divieto di transito e di sosta, tutti i giovedì del mese, dalle ore 7 alle ore 14

Il sindaco di Gravina Massimiliano Giammusso e l'assessore al Commercio e allo sviluppo economico Patrizia Costa comunicano che dal 14 maggio 2020 riapriranno i mercatini bio settimanali. Il provvedimento è stato adottato seguendo le disposizioni contenute Dpcm del 26 aprile 2020 che contiene anche le norme di sicurezza da implementare per lo svolgimento delle attività. "In questa fase stiamo procedendo in via sperimentale e graduale autorizzando la riapertura dei mercatini bio settimanali esclusivamente per le attività di vendita di alimentari e prodotti agricoli – ha spiegato il sindaco – e si tratta quindi del mercatino biologico del sabato mattina che si tiene nel centro urbano, in piazza Libertà e quello del giovedì a Fasano, che però sarà ubicato in uno slargo di via Fasano, non distante da piazza Tricolore, luogo dove si teneva già settimanalmente". I dettagli del provvedimento che consente la riapertura dei due mercatini bio settimanali sono stati illustrati dall'assessore con delega al Commercio Patrizia Costa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La nuova ubicazione in via di sperimentale, non distante dalla sede originaria, è stata scelta perché facilita l'applicazione delle misure di sicurezza – ha spiegato l'assessore Costa – si tratta infatti di un'area che permette di individuare con precisione l'accesso e l'uscita dal mercatino e quindi il controllo del numero di persone presenti. Le stesse misure devono essere adottate anche il sabato mattina, in occasione del mercatino Bio che si tiene in piazza Libertà. Ringrazio tutto il 3° servizio, in particolare la dottoressa Gambera e il dott. Calaciura per il lavoro svolto tempestivamente – ha continuato – vorrei ringraziare anche il consigliere Franco Marcantonio per lo stimolo e i preziosi suggerimenti. Gli operatori dovranno garantire il rispetto delle misure igienico-sanitarie precauzionali prescritte, a partire dalle operazioni logistiche di montaggio e smontaggio degli stand – ha spiegato – l'area di mercato e gli spazi tra gli stand devono essere ben identificati. Dovrà essere tutto segnalato cin indicazione dei varchi d'accesso separati da quelli d'uscita. Sia gli operatori che i clienti devono indossare i dispositivi di protezione come le mascherine e i guanti". "Ringrazio i tecnici del 5° servizio per aver predisposto l'ordinanza che disciplina la circolazione stradale per consentire lo svolgimento del mercato nel nuovo sito di via Fasano", ha concluso il sindaco. "Nell'area interessata, così come individuata dagli Uffici – ha infine spiegato il vicesindaco con delega alla viabilità Rosario Condorelli- è stato istituito il divieto di transito e di sosta, tutti i giovedì del mese, dalle ore 7 alle ore 14".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Via Leopardi, carabinieri scoprono un "buco" che collegava una casa disabitata ad una banca

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento