Mettersi in proprio con Pepsi: per 25 giovani l'occasione di fare impresa

Un percorso formativo di 50 ore, svoltosi nel mese di giugno, che ha permesso ai partecipanti di acquisire conoscenze tecniche, commerciali e gestionali di base per avviare e gestire con successo un'attività d'impresa

Il futuro? In mano ai giovani e alle idee creative. Con questo intento, il progetto “Mettersi in proprio con Pepsi"- realizzato grazie al concorso “Migliora il tuo mondo” ideato e lanciato da Pepsi-  ha permesso a 25 giovani siciliani (20 dalla provincia etnea) di intraprendere un percorso formativo di livello avanzato per diventare imprenditori e trasformare le loro idee in business di successo.

Questa mattina, durante la conferenza stampa di chiusura del progetto - alla presenza del management PepsiCo, Roberto Veggian, Franchise Director South Italy PepsiCo Beverages Italia e Sara Santoni, CSD Brand Manager PepsiCo Beverages Italia, della autorità del Comune di Catania, l’Assessore alle Politiche del Lavoro Franz Cannizzo - sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ai corsisti, provenienti dalle province di Catania, Messina, Caltanissetta ed Enna.

Un percorso formativo di 50 ore, svoltosi nel mese di giugno, che ha permesso ai partecipanti di acquisire conoscenze tecniche, commerciali e gestionali di base per avviare e gestire con successo un’attività d’impresa di piccole dimensioni in Sicilia, ma anche di conoscere le modalità di preparazione del business plan. A spiegare il "percorso" seguito dai ragazzi, Angelo Scozzarella, psicologo: "Questo progetto è l'esempio ancora raro in Italia di impegno diretto di un'impresa nell'attivare processi imprenditoriali".

“Il progetto “Migliora il tuo Mondo” di Pepsi- ha dichiarato Roberto Veggian- ha avuto inizio lo scorso anno, quando sono stati invitati i giovani di tutta Italia a proporre delle idee per migliorare la loro vita quotidiana. Attraverso un processo di selezione, che ha alternato fasi di giuria e di votazione popolare sul web sono state decretate le tre idee migliori, tra cui il progetto catanese “Mettersi in proprio con Pepsi”. Siamo davvero lieti di avere realizzato questa iniziativa, con il patrocinio del Comune di Catania e della Camera di Commercio, e aver dato un aiuto a questo territorio dalle molteplici, e spesso non espresse, potenzialità”.

Franz Cannizzo, Assessore alle Politiche del Lavoro del Comune di Catania ha concluso: “Con questo percorso formativo, grazie a Pepsi, si è inseminato un processo virtuoso che porterà in pochi mesi alla nascita di nuove imprese in Sicilia. Già nei prossimi giorni i corsisti torneranno in aula e con l'aiuto di Nuovaimpresa - il servizio di assistenza alla creazione d'impresa della Confcommercio - svilupperanno il business plan delle loro idee d'impresa per ricevere i finanziamenti agevolati ed avviare così,entro la fine dell'anno, le attività d'impresa. In pratica, si arricchisce così un territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento