Microcamera in sportello bancomat per clonare carte, due arresti

Il meccanismo copia in una memoria aprom, i dati acquisiti dalle carte di ignari utenti mentre una microcamera nascosta dotata di rilevatore di suoni carpisce il pin. Secondo la polizia, i due avevano già installato skimmer in altri due sportelli bancomat

Due bulgari, un uomo di 27 anni e una donna di 26, sono stati arrestati mentre stavano per applicare su uno sportello bancomat un'apparecchiatura, detta "skimmer", che permette la clonazione di carte magnetiche.

Il meccanismo copia in una memoria aprom, i dati acquisiti dalle carte di ignari utenti mentre una microcamera nascosta dotata di rilevatore di suoni carpisce il pin. Secondo la polizia, i due avevano già installato skimmer in altri due sportelli bancomat della provincia. Sono in corso ulteriori indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento