Micron. Salvo Pogliese (FI): “Inaccettabile decisione Micron, prioritaria tutela dei lavoratori”

“La decisione della Micron di procedere con i licenziamenti negli stabilimenti italiani, e con maggiore incidenza in quello di Catania, volontà ribadita dall’azienda nell’incontro odierno al MiSE, è inaccettabile e deve trovare una decisa risposta dal Governo regionale e da quello nazionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

“La decisione della Micron di procedere con i licenziamenti negli stabilimenti italiani, e con maggiore incidenza in quello di Catania, volontà ribadita dall’azienda nell’incontro odierno al MiSE, è inaccettabile e deve trovare una decisa risposta dal Governo regionale e da quello nazionale. Prioritaria deve essere la tutela dei lavoratori e del loro futuro occupazionale”.

Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese, vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana, dopo l’esito negativo dell’incontro odierno tra i vertici della Micron e il Ministero dello Sviluppo Economico. “L’Italia e la Sicilia non possono tollerare l’arroganza di un’azienda, i cui ricavi sono in costante aumento, che in maniera unilaterale decide di delocalizzare i suoi stabilimenti nel nostro territorio gettando nello sconforto migliaia di famiglie.”.

Torna su
CataniaToday è in caricamento