menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In migliaia tra piazza Duomo e piazza Università per il Capodanno catanese

Tantissime le presenze per il concertone di fine anno con Max Gazzé. I mezzi pubblici hanno circolato sino a tarda notte. Non sono mancati, però, i botti illegali in varie zone cittadine

Un Capodanno con numeri imponenti per il centro storico etneo. In migliaia i catanesi e non che si sono riversati tra piazza Duomo, dove per ragioni di sicurezza vi era una restrizione per gli accessi, e piazza Università dove è stato collocato un maxi schermo.

La serata con la partecipazione, tra gli altri, di Max Gazzé, Fargetta e Giuseppe Castiglia ha richiamato migliaia di persone che hanno trascorso il Capodanno in piazza. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Salvo Pogliese: "Non poteva concludersi in maniera migliore il 2019 con una piazza Duomo gremita all'inverosimile e con moltissimi catanesi, e tantissimi turisti, "costretti" ad assistere al concerto attraverso il maxischermo di piazza Università. E' stato il giusto coronamento di un eccezionale sforzo organizzativo (a costo zero  per il bilancio comunale e per i cittadini catanesi) di cui siamo orgogliosi".

Lo stesso sindaco, con un'ordinanza concordata con la prefettura, aveva emanato una ordinanza nella quale si è fatto divieto dalle ore 16.30 del 30.12.2019 alle ore 06.00 del 01.01.2020, nel raggio di 200 metri da Piazza Duomo e da Piazza Università di introdurre oggetti, strumenti e materiali illeciti, proibiti e pericolosi per la pubblica incolumità; portare valigie, zaini di dimensioni superiori a cm.30 di altezza, spray e liquidi di qualsiasi tipo, bastoni per i selfie, strumentazione foto, audio e video professionale o semi professionale (GoPro); mezzi contundenti, bottiglie e contenitori di vetro e alluminio. Sotto il profilo della sicurezza tutto è filato liscio e l'apertura prolungata della metro e l'allungamento dell'orario delle corse dei bus ha consentito una migliore mobilità dei cittadini.

Nota stonata, invece, per quanto concerne i botti illegali. In molte zone della città si sono registrati scenari quasi bellici e in molti sui social hanno postato video e foto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento