Migranti, Musumeci insiste: "Hotspot non sgomberati,faremo ricorso"

Sarà un giudice del Tar a decidere se Musumeci può o meno disporre la chiusura degli hotspot e dei centri di accoglienza vietando anche il transito dei migranti dalla Sicilia

Migranti, Musumeci insiste: "Hotspot non sgomberati, ci rivolgeremo alla magistratura"

"Il governo centrale, che ha avuto notificata la mia ordinanza non ha ritenuto di dovere dare disposizione alle forze dell'ordine per sgomberare i centri per migranti ma, al tempo stesso, nelle ultime 48 ore non ha impugnato il provvedimento: ci troviamo, quindi, davanti a una palese inosservanza e omissione. Fra qualche ora ci rivolgeremo alla magistratura". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, nel corso di un'intervista a Sky Tg24.

"Il mio non era un ultimatum - ha aggiunto - ma una ordinanza che ha ovviamente dei tempi di applicazione. Abbiamo dato 48 ore di tempo per potere liberare quei luoghi squallidi e consegnare i circa duemila esseri umani lì dentro e poterli ricollocare in altre parti d'Italia o, meglio ancora, negli Stati membri dell'Ue che in questo momento si girano dall'altra parte, perché sembra che il problema immigrazione debba riguardare soltanto la Sicilia". Per Musumeci in quelle strutture c'è "una situazione di promiscuità disarmante e irragionevole".

"Il governo, davanti alla mia ordinanza, avrebbe potuto dire 'entro otto giorni sgombereremo quei luoghi'. E invece tace, da 48 ore c'è il silenzio assoluto e anche questo è un problema di rispetto istituzionale. Sono scadute le 48 ore di tempo e gli hotspot di Sicilia non sono stati liberati dalle forze dell'ordine: sarebbe servita una telefonata da Roma a Palermo e invece no, il silenzio". Il Viminale comunque studia la contromossa dopo l'ordinanza del presidente Musumeci e, salvo sorprese clamorose, la impugnerà. Sarà un giudice del Tar a decidere se Musumeci può o meno disporre la chiusura degli hotspot e dei centri di accoglienza vietando anche il transito dei migranti dalla Sicilia.

"La Lamorgese odia la Sicilia: basta immigrazione al Covid-19” è il testo degli striscioni affissi da CasaPound a Palermo, Catania, Siracusa, e Ragusa in riferimento alla scelta del ministro degli Interni Lamorgese di rigettare l’ordinanza con cui il presidente della Regione siciliana Musumeci ha richiesto lo stop agli sbarchi di migranti e l’allontanamento di quelli già presenti nell’isola. "Il governo nazionale ha deciso di umiliare una regione ed il suo massimo rappresentante - riporta la nota di CasaPound - un atteggiamento odioso che fonda esclusivamente sui rapporti di forza la decisione di non tenere conto della volontà politica e popolare espressa dal presidente Musumeci. E' ridicolo minacciare nuovi lockdown colpevolizzando esclusivamente i comportamenti dei propri cittadini se poi non si è in grado di impedire agli immigrati affetti da Covid-19 di scappare dagli hotspot o dagli alberghi in cui sono ospitati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Potrebbe interessarti: https://www.palermotoday.it/politica/musumeci-ordinanza-migranti-sgombero-chiusura-hotspot-centri-accoglienza.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento