menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zuccaro: "Bisogna eliminare il traffico di migranti verso la Libia"

Lo ha affermato il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro a margine della giornata conclusiva del convegno nazionale su "Le nuove frontiere dell'immigrazione" promosso dall'associazione di magistrati Area Democratica per la Giustizia (Area Dg)

"Le persone che hanno già realizzato enormi guadagni dal traffico di migranti, attraverso una rete di collusione, riescono a corrompere chi deve vigilare sulle raffinerie libiche e fanno uscire petrolio di contrabbando. Queste persone si stanno spostando e estendono le loro attività illecite ad altri traffici". Lo ha affermato il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro a margine della giornata conclusiva del convegno nazionale su "Le nuove frontiere dell'immigrazione" promosso dall'associazione di magistrati Area Democratica per la Giustizia (Area Dg).

"Hanno sempre più denaro con cui corrompono - ha aggiunto - reclutano sempre più persone, con cui si dotano di armi sempre più micidiali. E riescono a infiltrare nel governo funzionari... Negli ultimi tempi vi sembra che sia rafforzato il governo in carica in Libia o le organizzazioni criminali?".

"Bisogna eliminare il traffico di migranti verso la Libia - ha aggiunto a margine dei lavori il procuratore Zuccaro - e per questo dico che il sistema dei soccorsi in mare, delle Ong, risponde a una logica sbagliata: costringe le persone a consegnarsi nelle mani di criminali. Questo è profondamente sbagliato, non risponde al senso di umanità, né di solidarietà". Per il procuratore di Catania "la coscienza dei Paesi europei su questi fenomeni non può essere a corrente alternata".

"Nessuno - ha osservato - ha protestato quando si è firmato un accordo di pagare la Turchia affinché bloccasse il traffico di migranti. Oggi si protesta perché questi canali di accesso non vengono aperti, e parlo delle Ong, ma, e per questo io parlo di coerenza e non di schizofrenica solidarietà, ci si chiede se la solidarietà non debba iniziare dai Paesi di partenza? Non si può, se si è solidali, consentire che delle persone si debbano consegnare come ostaggi, rischiando la vita. Per questo parlo di schizofrenia. E io temo - ha concluso Zuccaro - che questa schizofrenia sia stata alimentata dal fatto che fino ad adesso l'Italia è stato per lungo tempo un Paese che non ha saputo controllare e gestire il flusso migratorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento